Cerca

Le crisi che uccire

Imprenditore strozzato dai debiti
suicida nel suo albergo

L'uomo si era rivolto agli usurai, ma la sua situazione economica era diventata insostenibile

E’ un suicidio che non convince gli inquirenti quello dell’imprenditore Salvatore Prestianni di 58 anni, trovato impiccato, la notte scorsa alla finestra dell’albergo che gestiva a Bronte (Catania). A insospettire i carabinieri, una ferita alla testa che potrebbe avere provocato la morte. Tra le ipotesi su cui lavorano gli inquirenti per risolvere il 'giallo', comunque la prima è quella di un suicidio legato a una difficile situazione economica. Prestianni, forse, schiacciato dai debiti potrebbe essersi rivolto a usurai per avere del denaro. E forse per questa ragione, scoraggiato e allo stremo delle forze, con una corda si sarebbe impiccato lanciandosi nel vuoto da una finestra del suo hotel. Ma al primo esame autoptico sarebbe stata rilevata la ferita lacero contusa alla testa, che suiscita perplessità. Il cadavere di Prestianni è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale Garibaldi per ulteriori accertamenti da parte del medico legale. Gli investigatori dei carabinieri hanno sequestrato i filmati delle telecamere dell’albergo e il telefonino dell’uomo per ricostruire i suoi ultimi momenti di vita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    21 Luglio 2012 - 12:12

    ha ragione lella64 , gli strozzini danno fuoco alle ditte . probabile un colpo in testa perche non aveva i soldi per pagare , visto che il colpo l'ha ucciso lo hanno impiccato .oppure , considerato che siamo in provincia di catania , non aveva soldiper pagare il pizzo, i ragazzotti gli hanno spaccato la testa così per ridere , e visto che era morto lo hanno impiccato.la finestra ? dentro o fuori ? questo è omicidio della mafia da 4 soldi. buona domenica

    Report

    Rispondi

  • lella64

    21 Luglio 2012 - 11:11

    Non sono stati eventualmente gli strozzini a uccidere questo pover'uomo ma l'egregio signor MONTI,un'altra vittima sulla sua già nera coscienza.

    Report

    Rispondi

blog