Cerca

Veterinaria

I probiotici per cani e gatti

Alleati per la salute

Scopriamo insieme come prevenire e combattere i disturbi gastrointestinali dei nostri amici a quattro zampe
probiotici-salute-cani
Nell’intestino di cani e gatti sono presenti diverse centinaia di specie di batteri, che formano la microflora intestinale e contribuiscono all’integrità della mucosa intestinale, al metabolismo e alle difese immunitarie locali e sistemiche. Quando il soggetto è in salute i batteri benefici prevalgono su quelli potenzialmente dannosi, ma numerosi fattori possono disturbare l’equilibrio dell’ecosistema intestinale, tra cui malattie, stress, cambiamenti nella dieta e alcuni farmaci, quali per esempio gli antibiotici. 
Anche l’età influenza questo equilibrio: con l’invecchiamento dell’animale una riduzione di batteri benefici, come i Lactobacilli, i Bifidobatteri e gli Enterococchi, può determinare una minore tolleranza a cambiamenti di alimentazione e stress e una maggiore predisposizione alla diarrea. D’altra parte, nei soggetti giovani è maggiore la suscettibilità a squilibri microbici a causa dello sviluppo ancora incompleto dell’equilibrio della microflora. 
Oggi, la disponibilità di probiotici veterinari di alta qualità, sottoposti a test di efficacia e sicurezza, apre nuovi approcci per il trattamento e la prevenzione di un’ampia gamma di malattie gastrointestinali nei cani e nei gatti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog