Cerca

Scaduto l'ultimatum

Isis, i jihadisti su Twitter: "Gli ostaggi giapponesi sono stati uccisi"

Isis, i jihadisti su Twitter: "Gli ostaggi giapponesi sono stati uccisi"

I due giapponesi tenuti in ostaggio dai miliziani dell'Isis in Siria dallo scorso ottobre "sono stati uccisi". E' quanto riferiscono sostenitori dello Stato islamico in vari post su Twitter, a poche ore dalla scadenza dell'ultimatum di 72 ore fissato dai rapitori al premier nipponico Shinzo Abe. La richiesta di 200 milioni di dollari, resa pubblica tramite gli ormai "tradizionali" video dei miliziani jihadisti con gli ostaggi inginocchiati, è stata seccamente respinta dal governo di Tokyo. Finora nessun video è stato pubblicato dagli islamisti del Califfato per confermare l'avvenuta esecuzione dei due prigionieri, il 47enne Kenji Goto, giornalista, e il 42enne Haruna Yukawa. "La situazione resta grave - spiegava il portavoce del governo giapponese Yoshihide Suga -, ma stiamo facendo di tutto affinché i nostri due connazionali possano venire rilasciati". "Il premier giapponese - ribatteva l'ultimo messaggio dei miliziani dell'Isis - continua a mentire, i giapponesi non hanno fatto nulla per salvarli, non ci sarà pietà per i due ostaggi". 

La madre di Goto: "Ci scusiamo coi giapponesi" - "Vi prego, signori del governo, salvate la vita di Kenji", è stato il drammatico video-appello della madre di Goto, Junko Ishido: "Kenji ha un forte senso della giustizia, voleva salvare la vita dei bambini nelle zone di guerra. Sono giorni di pianto e pieni di tristezza, la moglie di Kenji ha dato alla luce un bambino circa due settimane fa". Toccante anche il messaggio ai suoi connazionali: la donna si "scusa profondamente con il popolo e il governo del Giappone, così come con altre persone di altri paesi, per quanto riguarda i problemi causati da Kenji". "Kenji era un bambino con un cuore gentile da quando era piccolo - ha aggiunto la donna -. Era solito dire che voleva salvare i bambini nelle zone di guerra ed era sincero nel riferire le questioni sulla guerra. Alla gente dello Stato islamico: Kenji non è un nemico, vi prego di rilasciarlo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • routier

    24 Gennaio 2015 - 16:04

    Notizia su Twitter: "due ostaggi jihaidisti sono stati decapitati in Europa" Tranquilli è solo un sogno. Alla sera avevo mangiato "pesante".

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    24 Gennaio 2015 - 15:03

    Citofonare a Gentiloni, Alfano o Renzi......

    Report

    Rispondi

  • alby118

    24 Gennaio 2015 - 14:02

    Onore e una preghiera per i due giapponesi, vomito e disprezzo per le capre barbute puzzolenti vigliacche e assassine.Chissà il sommo poeta in quale girone infernale li avrebbe collocati, forse in una porcilaia mangiati da maiali !!

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    24 Gennaio 2015 - 14:02

    E' scritto nel Corano che si possono sequestrare le persone e uccidere se non pagano il riscatto?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog