Cerca

Furba accoglienza

Aquarius, il retroscena: la Spagna accoglie per ottenere una "cambiale" da spendere in Europa

12 Giugno 2018

8
Aquarius, il retroscena: la Spagna accoglie per ottenere una "cambiale" da spendere in Europa

Alla fine la Spagna ha accettato la richiesta di Bruxelles di aprire i suoi porti alla nave Aquarius nella certezza di avere poi una sorta di cambiale da incassare in sede europea. Insomma, il primo ministro Pedro Sanchez avrebbe accolto il barcone con a bordo i seicento immigrati non perché l'Italia è cattiva e la Spagna buona ma solo per avere in cambio favori "economici".

Quindi le loro minacce sulle "responsabilità penali internazionali" per l'Italia, alla luce di questo scenario suonano piuttosto ridicole. "Assistere la nave Aquarius significa rispettare il diritto umanitario, le convenzioni e gli accordi internazionali", aveva detto il ministro della Giustizia, Dolores Delgado: "È una questione di umanità, è una questione di generosità, ma anche e fondamentalmente, si tratta di rispettare le convenzioni e i trattati internazionali di cui tutti gli Stati fanno parte".  

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • realityman17m

    12 Giugno 2018 - 20:08

    DURI POCO..CONSOLATI....IDIOTA ROSSO.

    Report

    Rispondi

  • cosean1

    12 Giugno 2018 - 20:08

    Non occorre chiedere che cosa ha ottenuto! Lo sappiamo tutti. La dignita di un intero Paese. E quindi Spessore, prestigio, ammirazione, e,,,, INVIDIA!

    Report

    Rispondi

  • swiller

    12 Giugno 2018 - 20:08

    Pagliaccio di sinistra.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media