Cerca

Lo spreco

La Casta altoatesina spende 8 milioni per bon ton e sesso

La Casta altoatesina spende 8 milioni per bon ton e sesso

Bon ton ed educazione sessuale! Altro che spending review e tagli agli sprechi. Mentre la crisi continua è stato appena pubblicato sul sito della Provincia Autonoma di Bolzano l’elenco completo degli incarichi esterni dell’ente. Nel solo 2013 la Provincia ha speso 8 milioni e 366 mila euro per 4.705 incarichi. E a leggerli non viene da pensare all’Italia dei giorni nostri ma alla Prima Repubblica democristiana. Ci sono consulenze singolari quali i «corsi di bon ton per dipendenti provinciali» assegnate a Francesca Curi, per 13.400 euro. Forse perché il bon ton rappresenta un importante contributo all’evoluzione dell’ente, il corso si articola in varie fasi. C’è «il bon ton in ufficio», con due corsi da 1.600 euro cadauno, poi «il bon ton nelle mail» - qui la cifra cresce con tre corsi tra i 2.200 e i 2.700 euro cadauno - e il meno faticoso «il bon ton come approfondimento» con gli stracciati 1.600 euro pagati. (...)



Continua a leggere l'approfondimento di Antonio Amorosi su Libero in edicola oggi 22 aprile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    22 Aprile 2014 - 13:01

    Questi hanno capito subito cosa convenga ad un Altoatesino, mangiare e vivere come i politici Italiani (il regno degli sperperi) ma nello stesso tempo proclamarsi dei fidi Sturmtruppen.

    Report

    Rispondi

  • CesareTopoi

    22 Aprile 2014 - 12:12

    gli altotesini parlano tedesco ma, mangiano all'italiana!

    Report

    Rispondi

blog