Cerca

L'opera

Massoneria, il libro choc di Gioele Magaldi: "Società a responsabilità illimitata"

Massoneria, il libro choc di Gioele Magaldi: "Società a responsabilità illimitata"

Sarà presentato domani a Roma il libro, anticipato ieri dal sito affaritaliani.it, "Massoni società a responsabilità illimitata" a cura di Gioele Magaldi. L'opera, che ha tutte le carte in regola per figurare come il manoscritto più sconcertante, inaspettato e comunque disorientate dell'anno, esce con il seguente sottotitolo: "La scoperta delle Ur-Lodges", come recita il font bianco su copertina violacea edita da Chiarelettere Editore. Ma cosa sono le Ur-lodges? "Superlogge sovranazionali che vantano l'affiliazione di presidenti, banchieri, industriali" in cui "nessuno sfugge a questi cenacoli" a dirla con Il Fatto quotidiano di oggi che, proprio sul cartaceo di questa mattina, mercoledì 19 novembre, analizza l'opera di Magaldi, presentato dal quotidiano di Antonio Padellaro come "libero muratore di matrice progressista".

"Italiani bambinoni deficienti" - Ad essere particolarmente interessante è proprio il capitolo finale del libro in cui è presente un colloquio tra Magaldi e altri confratelli collaboratori con quattro supermassoni di queste fantomatiche "Ur-Lodges". Uno di loro, racconta: "Per far inghiottire simili riforme idiote e antipopolari alla cittadinanza, la devi spaventare come si fa con i bambini. Altrimenti gli italiani, se non fossero stati dei bambinoni deficienti, non avrebbero accolto con le fanfare i tre commissari dissimulati che abbiamo inviato loro in successione: il fratello Mario Monti, il parafratello Enrico Letta, l’aspirante fratello Matteo Renzi".

La lista - Mario Draghi, governatore della Bce, sarebbe, a sentire quel che dice Magaldi "affiliato a ben cinque superlogge." Poi nella parte finale del manoscritto,  l'autore snocciola, l'elenco degli italiani inseriti nelle Ur-Lodges, in cui, oltre al già citato Mario Draghi, figurerebbero "Giorgio Napolitano, Mario Monti, Fabrizio Saccomanni, Pier Carlo Padoan, Massimo D’Alema, Gianfelice Rocca, Domenico Siniscalco, Giuseppe Recchi, Marta Dassù, Corrado Passera, Ignazio Visco, Enrico Tommaso Cucchiani, Alfredo Ambrosetti, Carlo Secchi, Emma Marcegaglia, Matteo Arpe, Vittorio Grilli, Giampaolo Di Paola, Federica Guidi. Berlusconi, invece, avrebbe creato una Ur-Lodge personale, la Loggia del Drago".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    30 Dicembre 2014 - 21:09

    Il primo choc é quello dell'autore.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    30 Dicembre 2014 - 21:09

    L'autore del libro è un gran massone appartenente ad una super loggia... Che fa auto-propaganda.? Quanti cazzari in Italia !

    Report

    Rispondi

    • vangeloevita

      15 Dicembre 2015 - 15:03

      la scemenza è tutta tua o te l'hanno prestata? Sai cosa diceva un profeta quando gli dissero che era un demonio? ... Un regno non può essere diviso in sé stesso... Si possono fare gli interessi del proprio regno, distruggendolo? Propio vero.... bambinoni deficienti... con questi cervelli come finiremo??

      Report

      Rispondi

  • terminator2

    27 Dicembre 2014 - 17:05

    Ma cosa aspettiamo a riprenderci la sovranità monetaria consegnata all'Europa da una manica di delinquenti votati da un popolo di debosciati ai quali interessano solo calcio e feste? verrà un giorno in cui il popolo italiano, quando capirà di avere perso tutto, si sveglierà e andrà a tirarli fuori dai sontuosi palazzi in cui ridono di noi poveracci

    Report

    Rispondi

    • imahfu

      30 Dicembre 2014 - 21:09

      Aspettiamo di programmare i tempi delle svalutazioni (una al mese va bene?) della lira. Ah quanta ignoranza...

      Report

      Rispondi

  • osicran2

    26 Dicembre 2014 - 19:07

    Massoni: Società a responsabilità illimitata. Lo leggerò, ma questo libro non scopre nulla di nuovo, solo chi non è in grado di far funzionare il cervello non si è accorto che siamo tutti burattini nelle mani di tanti burattinai. Del resto altrimenti non si spiegherebbe perché tante idee e suggerimenti, per migliorare l'economia e le condizioni di vita del Popolo, siano puntualmente ignorate.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog