Cerca

La casta della cultura

Un milione per guidare La Scala
Bufera sul sovrintendente Lissner

Lo stipendio del numero uno del teatro milanese avallato da Pisapia è tra i più alti al mondo. Formigoni: "Guadagna quattro volte il più alto dirigente regionale"

Un milione per guidare La Scala
Bufera sul sovrintendente Lissner

Il presidente della regione Lombardia, Roberto Formigoni, va all'attacco del sovrintendente del teatro La scala Stephane Lissner e del suo emolumento faraonico. Con due tweet: "Cosa pensano i lombardi di una Scala sostenuta da fondi pubblici che paga al sovrintendente un compenso superiore al milione?" E poi: "Il più alto dirigente regionale, con ben altre responsabilità, guadagna meno di un quarto di Lissner. E il suo stipendio è online".

L'attacco del governatore lombardo si inserisce nella polemica suscitata dall'avallo, da parte del sindaco Giuliano Pisapia, del contratto di Lissner. Che prevede una retribuzione fissa di 449mila euro e spiccioli (alla quale, sola, si applica la riduzione del 10% prevista nel nuovo contratto). Ma a questa si aggiungono una parte variabile (al raggiungimento di obiettivi prefissati ma sicuramente a portata di mano) di circa 155mila euro; il costo del lussuoso appartamento di piazza del Carmine (85mila euro all’anno), il Tfr, la quota Inps e altri oneri a carico dell’azienda per una somma che si avvicina a 200mila euro. Il totale, a questo punto, fa già oltre 880mila euro. Cui si sommano ancora il costo (oltre 70mila euro) dell’ammiraglia con autista a disposizione di Lissner, la carta di credito e le spese di rappresentanza che nessuno – neppure tra i consiglieri di amministrazione – è ancora riuscito a quantificare con esattezza.

Non bastasse, c'è pure un “premio di fine lavoro” di 300mila euro, che Lissner incasserà nel 2017, a fine contratto. In tempi di crisi e di una Scala che fatica a tenere i conti in "nero" e che ogni anno costa ai cittadini diversi milioni di euro in termini di contributi delle istituzioni locali (Comune, Provincia, Regione), cifre insostenibli.

milano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • darkstar

    02 Luglio 2012 - 20:08

    Il teatro alla scala, come tutti i teatri lirici é sovvenzionato dallo stato al 90%, in nome della "cultura". Ma la cultura di chi ? La cultura dei riccastri che vanno alla scala per sfoggiare vestiti firmati, gioielli e pellicce. Basta sovvenzioni, se questi signori vogliono la loro occasione MONDANA se la paghino !!

    Report

    Rispondi

  • alfredido1

    02 Luglio 2012 - 08:08

    Provi il Comune a fare una ricerca offrendo 500 mila € annui giustificati dalla severa situazione Italiana. Certo troverebbe fantastici e super professionale Direttori della Scala. Il tema è che lavorando con i soldi dei cittadini è tutto facile. La Scala è già supersovvenzionata per coprire le rilevanti perdite di gestione ; giusto trattandosi di uno storico ,importante teatro. Non c'è proprio bisogno di amlificare le perdite con un super Direttore che costa un tuono. Sono finiti i tempi di allegra Amministrazione. Fate bene a pubblicare queste notizie , non possiamo solo pagare le tasse ; i Cittadini hanno il Diritto di sapere lo scempio fatto con il denaro pubblico.

    Report

    Rispondi

  • rossodisera

    02 Luglio 2012 - 02:02

    Caro Formigoni, aldilà che il suo stipendio è sicuramente esagerato, non tornano i conti, ti sei dimenticato di quanto rubate.

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    02 Luglio 2012 - 00:12

    Questi lo sono ma ancor di più lo sono quelli che applaudono ai voraci e spesso corrotti capataz della sinistra.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog