Cerca

La bordata

Littizzetto contro la Kyenge: "Muoviti per far tornare quelle famiglie dal Congo"

La "Fazio-setta" spara sul ministro: "Fai subito qualcosa"

Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto contro Cecile Kyenge. La scudiera di Fabio Fazio attacca senza mezzi termini il ministro dell'Integrazione sul caso delle famiglie italiane bloccate in Congo che non possono rientrare in Italia con i loro bambini. Il caso da settimane fa discutere. Sono circa 50 i genitori che hanno adottato alcuni bambini congolesi e che per un blocco imposto dal governo congolese non possono tornare in Italia con la famiglia al completo. Infatti i genitori possono varcare i confini del Congo, i bambini no. UNa situazione kafkiana sulla quale il ministro dell'Integrazione ha dormito, e pure tanto. Le mamme da tempo denunciano l'indifferenza della Kyenge sulla questione e così ora arriva anche Luciana Littizzetto a chiedere a gran voce una mossa da parte del ministro. Durante la sua trasmissione su RadioDeejay, "La Bomba", la Littizeeto ha ospitato ai suoi microfoni la voce di Mammeonline che hanno chiesto un intervento deciso da parte del ministro. Anche la Littizzetto ha tirato per la giacca la Kynege: "Bisogna fare qualcosa e il ministro deve agire, queste famiglie e questi bambini devono tornare presto in Italia".  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dx

    15 Dicembre 2013 - 11:11

    se magari s'accorgesse pure dei disastri che da anni fa il suo partito, forse potrebbe anche rinsavire e tornare da dove è venuta immersa nel proprio anonimato silenzio. farebbe tanto bene a tutti ma soprattutto a chi ha solo il malaugurato incontro con la sua querula voce senza capire quel che proloquia inutilmente per far ridere solo i polli di sinistra.

    Report

    Rispondi

  • mab

    15 Dicembre 2013 - 10:10

    in quel meraviglioso continente che ci ha donato tanti bravi personaggi......

    Report

    Rispondi

  • lstmare2006

    15 Dicembre 2013 - 10:10

    pensare che molte persone ridono delle sue battute. Persone intellettualmente minorate. Al solo pensiero di sentire quella voce uscire da un essere umano mi viene il voltastomaco. Ha volte ho come l'Impressione ,ascoltandola, che vi sia un essere minuscolo invisibile(una specie di folletto del diavolo)che parla al posto suo e che lei si limiti ad aprire la bocca mimando e gesticolando in funzione agli ordini impartiti dal folletto che la occupa. Ormai le sie battute le conosciamo perche sono sempre indirizzate ai soliti noti. Donna di regime (donna si fa per dire)che sotto qualsiasi regime avrebbe trovato una sua collocazione ideale. Le loro tecniche sono tipiche delle tecniche che la propaganda dei regimi ha usato nel passato e continua ad usare per convincere le masse che I loro sopprusi erano/sono giusti è che il male stave nella parte di chi non si adeguava al pensiero dettato dal regime. In compenso ,per I loro servigi ,il regime li coccola e gli da visibilità e loro ne sono grati

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    15 Dicembre 2013 - 10:10

    Complimenti ad una signora dalle capacità mentali ridotte. La poverina, solo ora ha capito di che pasta è fatta la Kyenge ed ha trovato il coraggio di criticarla. Se ne guarda bene dal criticare una drogata come la Bonino che straparla oppure un Saccomanni che è un anno che fa conti su conti ma ha difficoltà ad usare il pallottoliere o una Boldrini fuori come un balcone. No questi non si criticano perché sono i suoi sponsor altrimenti una così dovrebbe andare in ufficio tutti i giorni. SI Vergogni

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog