Cerca

Fuoco amico

La Gabanelli contro la Rai: "Cambiamo tutto, costa troppo"

La giornalista di Report attacca viale Mazzini: "A cosa servono 25 sedi locali? Chiudiamole. Ma la politica non è d'accordo, serve un microfono aperto..."

Milena Gabanelli

Milena Gabanelli

Milena Gabanelli contro la Rai. La giornalista di Report chiude l'anno con un editoriale sul Corriere dove impallina viale Mazzini. La Gabanelli mette nel mirino tutta la struttura Rai e proprone di smantellarla: "Privatizzare la Rai è un tema ricorrente. Nessun Paese europeo pensa di vendersi il servizio pubblico perché è un cardine della democrazia non sacrificabile. In nessun Paese europeo però ci sono 25 sedi locali: Potenza, Perugia, Catanzaro, Ancona. In Sicilia ce ne sono addirittura due, a Palermo e a Catania, ma anche in Veneto c'è una sede a Venezia e una a Verona, in Trentino Alto Adige una a Trento e una a Bolzano. La Rai di Genova sta dentro a un grattacielo di 12 piani... ma ne occupano a malapena 3. A Cagliari invece l'edificio è fatiscente con problemi di incolumità per i dipendenti. Poi ci sono i centri di produzione che non producono nulla, come quelli di Palermo e Firenze. A cosa servono 25 sedi?". E ancora: "A produrre tre tg regionali al giorno, con prevalenza di servizi sulle sagre, assessori che inaugurano mostre, qualche fatto di cronaca. L'edizione di mezzanotte, che è una ribattuta, costa 4 milioni l'anno solo di personale. Perché non cominciare a razionalizzare?". Poi propone la sua ricetta: "Se informazione locale deve essere, facciamola sul serio, con piccoli nuclei, utilizzando agili collaboratori sul posto in caso di eventi o calamità, e in sinergia con Rai news 24. Non si farà fatica, con tutte le scuole di giornalismo che sfornano ogni anno qualche centinaio di giornalisti! Vogliamo cominciare da lì nel 2014? O ci dobbiamo attendere presidenti di Regione che si imbavagliano davanti a viale Mazzini per chiedere la testa del direttore di turno che ha avuto la malaugurata idea di fare il suo mestiere? È probabile, visto che la maggior parte di quelle 25 sedi serve a garantire un microfono aperto ai politici locali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Napolionesta

    24 Luglio 2014 - 20:08

    Sei tu che costi troppo, fora dai bal. Un Italiano in Germania.

    Report

    Rispondi

  • er sola

    01 Gennaio 2014 - 13:01

    Oltre alle giuste considerazioni della giornalista, va segnalata anche la spesa per il pagamento del canone. Se il buongiorno si vede dal mattino, direi che l'azienda ha iniziato male il nuovo anno proponendo uno spettacolo di fine anno veramente penoso, riesumando artisti di un tempo che fu. Se queste sono le prospettive, pagare il canone è veramente un ladrocinio.

    Report

    Rispondi

  • 01 Gennaio 2014 - 12:12

    Chiudere la.........MANGIATOIA,"FAMIGHIARE" di VERA E UNICA MAFIA, COSTITUZIONALE (COMUNISTA-CATTO),DEGLI AMICI DEGLI AMICI....LORO!!!!, UFFICIO DI COLLOCAMENTO DI VERA MAFIA!!!! PRIVE' (BORDELLO). Finanziato come da prassi ISTITUZIONALE, COSTITUZIONALE!!! DEI LADRI 47 (COMUNISTA-CATTO),con i soldi (NOSTRI!!!) del BUE!!! Il truffato...Sovrano dal 47!!! Oggi anche asservito, SERVO!!! (svenduto) EURO!!!!

    Report

    Rispondi

blog