Cerca

Centrodestra a pezzi

Bossi pronto a lasciare la Lega
Vuole andare con Tremonti

L'ex ministro delle Finanze sta lavorando a un suo partito. E se Maroni dovesse negare una candidatura al Senatur...

Prima degli scandali che hanno travolto la Lega, il passaggio dell'ex ministro della Lega nelle file del Carroccio era dato per sicuro
Bossi pronto a lasciare la Lega
Vuole andare con Tremonti

Sono non solo "colleghi", ma anche amici da molti anni. Vengono entrambi dalle valli lombarde, uno dal varesotto e l'altro da Sondrio, in Valtellina. Entrambi, hanno quel parlare schietto che li ha messi talvolta contro l'alleato di sempre: Silvio Berlusconi. Ora potrebbero fare politica assieme. Ma non sarebbe Giulio Tremonti, dopo le incomprensioni col Pdl, a confluire nella Lega di Umberto Bossi come si ipotizza da tempo. Il senso di marcia potrebbe essere inverso, con il Senatùr tentato dal soggetto politico al quale l'ex ministro delle Finanze del governo Berlusconi sta lavorando da tempo: uno spazio all'interno del centrodestra, piazzato tra Lega e Pdl. "Vedremo cosa succederà nei prossimi mesi. Maroni in questo momento ha in mano tutto il partito, può fare quello che vuole" spiega un parlamentare vicino al fondatore del Carroccio al sito di news Lettera43. "Se deciderà di lasciare spazio al dialogo anche a chi è in dissenso con la sua linea, non credo ci saranno problemi. È stato eletto segretario da un congresso legittimo e nessuno lo mette in dubbio. Ma se dovesse decidere di zittire qualunque posizione che non sia la sua, dando spazio solo a chi gli è vicino...". Una cosa è certa: in fase di definizione delle liste per le politiche 2013, in molti tra i più convinti sostenitori di Umberto Bossi potrebbero rischiare il posto. E se il repulisti dovesse toccare anche l'ex capo onnipotente, al Senatur non resterebbero alternative per evitare la pensione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • SaviotoreSaviosso

    30 Agosto 2012 - 13:01

    Ancora un partitucolo in arrivo, questa volta sul palcoscenico il Tremonti. Con o senza Bossi, che ormai non rappresenta piu' nessuno, Tremonti potra' mettere insieme uno sparuto gruppo di aspiranti poltronisti: quelli che non sanno far niente. E allora ci si chiede: ma, per il "Bene del Paese"(la frase tango cara, perche' gratis, a Casini)vi possono essere circa cinquanta partiti per conseguire il risultato del bene del paese? Ho la netta sensazione che questi vogliano intendere per Paese il proprio di provenienza, da paesano, perche' poi e' cosi' che si comportano. Certo, non per loro colpa, e' che non potrebbero e non saprebbero fare di meglio. In questo periodo di vacche magre poi, capiscano i partiti tutti e chi vi scrocca, che non ci sara' piu' trippa per gatti percio', sin da ora, pensino a soluzioni alternative per sbarcare il lunario, magari, nel rispetto della legalita'.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    30 Agosto 2012 - 09:09

    Per Bossi serve solo un bel posto letto in qualche RSA della Padania!! Lega Vecchiona!

    Report

    Rispondi

  • conchito

    29 Agosto 2012 - 19:07

    ma perchè non se ne va direttamente con Silvietto suo ?

    Report

    Rispondi

  • taratata

    29 Agosto 2012 - 18:06

    basta che te vai

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog