Cerca

fede in politica

Fede scende in campo,
convention a Milano
e inno cantato dalla Marini

Debutto in stile berlusconiano per "Vogliamo Vivere". "Ma io non scendo in campo personalemnte", giura l'ex direttore del Tg4

Il manifesto elettorale di Emilio Fede

 

Emilio Fede anche lui scende in campo. Un movimento tutto suo "Vogliamo Vivere". l'ex dierttore del tg4 vuole fare politica e ha idee concrete.  E in vista della presentazione uffciale parla di cosa vorrebbe fare con il movimento: "Ho in mente almeno tre proposte concrete. Per esempio destinare 500 euro a cinque famiglie bisognose. Pensionati, disoccupati, giovani e tutti quelli che non si sentono rappresentati".

L'inno del partito Il movimento ha anche una colonna sonora particolare. Una canzone che accompagnerà le uscite pubbliche di emilio e dei suoi attivisti. A cantarla è una show girl d'eccezione: Valeria Marini. L’inno del movimento è stato scritto e musicato dal deejay Paolo Manila su indicazioni dello stesso Fede. Il testo è molto semplice e parla di voglia di cambiamento: "C'è una forza che cambia e che ci unisce siamo noi, siamo qui per decidere il futuro quello che ci cambierà. Senti che vita che c'è intorno a noi sono mille le mani che ci aprono in coro Vogliamo vivere noi la dignità è un diritto che ci fa sentire più uniti che mai è un valore che vince lo sai". Anche nel simbolo verde e blu c’è lo zampino del giornalista. "Ho chiesto al grafico di mettere qualcosa che ricordasse una foglia che cresce". "La dignità è un diritto", è invece  lo slogan scelto per i manifesti. Ne ha fatti stampare 1000 e li ha distribuiti sul territorio. "Non avevo abbastanza soldi per farne di più", ha raccontato. "Ne ho affissi 100 in 10 città e basta".

 

Fedismo Il "fedismo" è appena cominciato e ora l'ex direttore deve dire cosa farà. A quanto pare non vuole diventare un parlamentare. "Non voglio fare l’onorevole. Resto un ex direttore e basta. Anche se ho speso solo soldi miei potrei non candidarmi". Fede pensa anche ai suoi avversari, come Renzi e Grillo: "Il movimento nasce proprio per essere in contrapposizione con questi esempi di politica. Sono andato in giro per i mercati rionali per parlare con tutti". Il 25 novembre, giorno della presentazione si aspetta che siano in tanti ad attenderlo. E intanto ci pensano i numeri a rassicurarlo. Gli ottimistici sondaggi di Renato Mannheimer attribuiscono a Vogliamo vivere il 3% dei voti.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • valerio5

    24 Novembre 2012 - 18:06

    lo voteranno gli ottantenni, anche il nano, pensando così di diventare immortali. ma l'ora si avvicina, quanto tempo pensano sti ottuagenari di campà? la media è 81, io ne ho ottantasei a qualcuno gli anni l'ho rubati, spero di averli rubati a fede e al nano!!!!.

    Report

    Rispondi

  • stabilri

    24 Novembre 2012 - 18:06

    Oltre ai comici ora ci sono pure gli spettacoli comici.

    Report

    Rispondi

  • direttoreemilio

    24 Novembre 2012 - 16:04

    Sto rimbabito deficiente, lui piange perché 20000 al mese a lui fetentone, non bastano, ma 500 euro percinque faiglie li trova abbastanza. Chiudere in un sacco lui e Sgarbi, e tirare tante botte al sacco, si coglierebbe sempre quello giusto.

    Report

    Rispondi

  • eso71

    24 Novembre 2012 - 14:02

    ......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog