Cerca

Prove di governo

Il Pd prepara la patrimonialona contro l'evasione fiscale

La coalizione di sinistra, una volta al potere, spingerà per una supertassa su proprietà e redditi

Il Pd prepara la patrimonialona contro l'evasione fiscale

di Fosca Bincher

C’è la patrimonialona, quella da Robin Hood che è al centro del programma di Nichi Vendola: imposte che calano su ogni bene che si è tentato di mettere da parte. E c’è quella in versione mini, che dentro il Pd vogliono in tanti e che anche Pier Luigi Bersani è stato costretto a sposare durante la campagna elettorale per le primarie: un’imposta sui “grandi patrimoni immobiliari” e sulle grandi ricchezze, anche se non si capisce bene quel che siano. In un sussulto di sincerità il prossimo candidato del centrosinistra a palazzo Chigi lo ha ammesso nel tour elettorale delle primarie. «Non facciamoci troppe illusioni», ha spiegato Bersani a Rovigo, «da una patrimoniale così non bisogna attendersi chissà quale entrata». Naturalmente tutto il centrosinistra è unito nella caccia all’evasione. L’ex ministro delle Finanze Vincenzo Visco sostiene di averne recuperata a palate, miliardi su miliardi sia durante il primo governo di Romano Prodi che durante la seconda brevissima esperienza. Fatto sta che i censimenti sulla possibile evasione fiscale all’epoca ammontavano a 100 miliardi e negli anni quella cifra statistica è solo aumentata. Oggi qualcuno dice 120 miliardi, altri di più: 180. 



Leggi l'articolo integrale di Fosca Bincher
su Libero in edicola oggi, mercoledì 5 dicembre

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sorpasso

    06 Dicembre 2012 - 08:08

    Una volta si diceva: sotto la neve pane e sotto il PCI fame. Attenzione a chi votate visto le prospettive di nuove tasse.

    Report

    Rispondi

  • giorgio_collarin

    06 Dicembre 2012 - 03:03

    la costituzione parla di indennità parlamentare!!! e loro si sono inventati lo stipendio, le prebende e il vitalizio!!! stabilire un'indennità equa e recuperare una montagna di soldi anche con carattere retroattivo: trattandosi di emolumenti incostituzionali!!! come pure il finanziamento ai partiti che continua imperterrito con la formuletta furba dei rimborsi elettorali!!! i ricchi, in primis, sono la casta tutta ed i partiti e partitini!!!soldi rubati!!!ladrocinio palese!!! ed il garante della costituzione stava a guardare??? restituire il maltolto!!! questo dovrebbe essere lo slogan di chi ci governa oggi o ci governerà domani!!!

    Report

    Rispondi

  • ketaon_01

    05 Dicembre 2012 - 23:11

    non sento mai parlare di tagli alla casta e risanamento debito pubblico. Sti maiali , indipendentemente dalla fazione , pensano solo ad ingrassare e a tassare.

    Report

    Rispondi

  • hilander

    05 Dicembre 2012 - 20:08

    non vedo l'ora così anche i ricconi comunisti italiani pagheranno le tasse

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog