Cerca

Loden da ridere

Monti, retromarcia su tutto: tasse, Imu, redditometro e pensioni

Il Prof annaspa in campagna elettorale. Per tirarsi su rinnega il suo governo e si scorda che lui è stato il "tassarolo" di palazzo Chigi. Adesso copia il Cav

Mario Monti

Monti in conferenza stampa

Mario Monti sconfessa se stesso. Ormai nega tutto. Anche l'evidenza. Non sa più che fare per ottenere consensi e sconfessa tutto l'operato del suo governo. Se il Cav è un "pifferaio", lui di sicuro come credibilità non può dare lezioni a nessuno. Perchè? E' l'unico premier che cerca di liberarsi dell'operato del suo governo. Sull'Imu, dopo che lui stesso ha dato l'ok per l'entrata in vigore, affrema: "Voglio anch’io che l’Imu sia ridotta ma senza giravolte proprio all’ultimo minuto della campagna elettorale, come sull'Ici, creando situazioni per cui poi hanno dovuto rimetterla". E qui esce fuori il barzellettiere. Lui non c'entra. Mica c'era lui al governo. Altra balla: "Il redditometro è un’altra misura doverosa presa da chi ci ha preceduto e che hanno punteggiato come bombe a orologeria il cammino di questo governo. Fosse per me non l’avrei messo. L'ipotesi di toglierlo è peraltro da valutare seriamente". E lui quando è stato introdotto dov'era? 

No al redditometro - Ma Monti non si ferma qui e va avanti negando pure la sua mano sulle pensioni: "Non avrei preclusioni a modificare la riforma delle pensioni, ma non vorrei attenuare l’equilibrio di lungo periodo sulla finanza pubblica, il punto principale a tutela degli italiani del futuro". Tradotto, modifico una riforma che ho appena fatto io. Coerenza da tecnico. Infine non ce la fa più e deve scopiazzare il Cav sulla pressione fiscale: "Le tasse alte sono colpa del governo Berlusconi e io vorrei ridurre l'irpef. Per la riduzione di un punto percentuale dell’Irpef ci vorrà poco tempo se non ci saranno ostacoli da parte dei partiti come è avvenuto, ad esempio, sulla riduzione delle Province". O ha cambiato il loden o ha dimenticato di essere stato al governo per 13 mesi. Dice tutto e il contrario di tutto. La campagna elettorale lo ha sfiancato. Fa il copione per non perdere consensi. Ma nessuno si scorda che lui è il premier "tassarolo". Anzi qualcuno l'ha dimenticato. Lui. Il Prof.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tacos

    15 Gennaio 2013 - 12:12

    In Campana, ha preso di mira anche il "Piffero", si salvi chi può!

    Report

    Rispondi

  • krgferr

    15 Gennaio 2013 - 11:11

    Monti è stato assunto per essere la corda con cui il Berlusca doveva essere impiccato; il professore, però, ha ritenuto che non sarebbe stato male appendervi anche i propri datori di lavoro e questa parte del lavoro gli è riuscita benissimo. Peccato, che però nel frattempo, il cavaliere ce l'abbia fatta a togliere la testa dal cappio e, addirittura, il bocconiano stesso sia inciampato nella corda. Che ci vogliamo fare? “C'est la vie” Saluti. Piero

    Report

    Rispondi

  • xaiury

    15 Gennaio 2013 - 09:09

    ...l'ennesimo incompetente che ci ritroviamo tra i piedi. Ha fatto disastri prendendo decisioni senza sapere neanche cosa stava facendo. Si, perchè chi prende una decisione senza intravvederne le possibili conseguenze è semplicemente un incompetente alle prime armi.

    Report

    Rispondi

  • blu521

    15 Gennaio 2013 - 09:09

    Questo è il tipo che ti ha suggerito nano frottolone per fare il berlusmonti. Gli smemorati possono leggere qui l'articolo di libero del 4.2.2012. E'NATO IL BERLUSMONTI. CIAO CIAO SINISTRA SEI ALL'ANGOLO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog