Cerca

Tutti contro Silvio

Ingroia e l'accordo con Pd
ecco la grande ammucchiata anti-Cav

L'ex pm si dice pronto alla desistenza per il Senato nelle Regioni in cui il Pd rischia
Antonio Ingroia

 

Monti, Bersani e l'incuicio. Il patto di non belligeranza per colpire il nemico comune Silvio Belrusconi. Ma a far parte dell'ammucchiata anti-Cav si affaccia anche l'ex pm Antonio Ingroia che, intervistato da Radio anch'io, ha fatto un ammiccamento a distanza a Bersani e a Monti. A questo punto Bersani dovrebbe spiegare chiaramente con chi sta, chi sono i suoi alleati e poi deve riuscire a tenere insieme Vendola e Monti e Vendola, Ingroia e Monti. 

Monti e Berlusconi Ingroia, a Radio ANch'Io, spiegando le ragioni per cui è stato duro con Bersani, "perché in un mometno in cui potevano esserci delle prospettive, lui rifiutando di rispondere al mio appello ha di fatto detto no". Ingroia semntisce l'esistenza di una trattativa sotto traccia, ma ammette che si è parlato di un'ipotesi di una valutazione unilaterale di desistenza per il Senato nelle Regioni dove non c'è la sicurezza di avere seggi. Ora le liste le abbiamo fatte, ma una volta raccolte le firme ragioneremo su questo". E poi quando dice che "Monti è più insidioso di Berlusconi perché sappiamo che Berlusconi è il nostro avversario", in qualche modo si allinea alle posizioni di Bersani e Monti di cui elogia la personalità:  "Sappiamo che Monti ha un’autorevolezza internazionale non comparabile con quella di Berlusconi, sappiamo che è una persona di grande competenza e serietà, ma il punto non è la persona, sono i contenuti delle politiche del Governo Monti". 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    17 Gennaio 2013 - 18:06

    Quando di fronte ci sono euro 15.000/mese non ci sono ideologie che tengono. Questo è pronto a qualunque inciucio, perfino ad appartarsi con il Vendola purchè gli sia garantita una poltrona che vale 15.000 euro/mese + privilegi + vitalizio ecc. Questo è e null'altro credete.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    17 Gennaio 2013 - 14:02

    Non ti stupire più di tanto, il personaggio di cui parli sembra uscire pari pari da un romanzo di Pirandello, più che bizantino, io lo definirei LEVANTINO , con tutto ciò che significa.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    17 Gennaio 2013 - 13:01

    che rivitalizza Di Pietro , che mette capolista al senato Diliberto a Bologna ( trombato anni fa dagli elettori), che tra i suoi supporters trova Ciancimino ( il suo inattentibile cocco), che accetta un lavoro in Guatemala e lo molla subito parandosi il c..o? A me pare il solito bizantino inutile e dannoso.

    Report

    Rispondi

  • topogigio100

    17 Gennaio 2013 - 12:12

    tutti se ne esono con sta barzelletta dell'autorevolezza di Monti nell'Europa, ma a me personalmente non mi interessa di avere una persona cosi' che mi far stare male, scusate preferisco anche un puttaniere ma che mi faccia star bene , tutte ste cose sono semplici chiacchiere e come me penso che la pensino la stragrande maggioranza degli Italiani, a me di quello che pensano i burocrati eruopei non me ne po fregare de meno

    Report

    Rispondi

blog