Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

Miley Cyrus: compleanno in topless

Miley Cyrus: compleanno in topless

Miley Cyrus: il compleanno è in topless. Una festa in pieno “Miley-style” quella che ha celebrato il 22esimo compleanno della cantante di “W......

 

ascolta ora

Radio 105

Esordio amaro

Cruciani e Parenzo, con "Radio Belva" solo il 2,79% di share. Programma sospeso

La trasmissione finisce in "Gabbia": il talk di Paragone sfiora il 4% e vince il confronto diretto

Cruciani e Parenzo

Cruciani e Parenzo

Troppo volgare, Radio Belva. Troppo sguaiata, per il pubblico di Rete4. E per questo il talk politico condotto Giuseppe Cruciani e David Parenzo torna subito ai box, dopo una sola puntata. Mediaset non ha gradito i toni da corrida (gli stessi, va detto, del programma radiofronico La zanzara di Radio24, che ha reso celebri gli stessi conduttori) e ha deciso di "spedire in soffitta" il programma, in attesa di modificarne il format e magari riproporlo, in seconda serata, su una rete più "giovane" e garibaldina come Italia1.

Mediaset fa retromarcia - Il debutto si è arenato su uno strettissimo 2,79% di share (malgrado la prima serata) ma non è stato questo a far traboccare il vaso. La bocciatura è stata causata da alcuni scivoloni evitabili, come la rissa tra Cruciani e Vittorio Sgarbi. Alcune indiscrezioni riferivano di un intervento in prima persona di Silvio Berlusconi per evitare la chiusura del talk. Voci però destituite di ogni fondamento: troppo clamorose le gaffe del programam corsaro. "Radio Belva torna ai box - ha spiegato in una nota Mauro Crippa, direttore generale Informazione Mediaset -. La nuova trasmissione di Cruciani e Parenzo ha provato a fare un giro di pista, ma è finita fuori alla seconda curva: ieri sera ho visto cose che non si possono vedere in onda, e che non possiamo e non dobbiamo permetterci di trasmettere". "Spesso - conclude l'alto dirigente del Biscione - ci si lamenta perché la televisione non tenta nuovi format e nuovi volti, ma come sappiamo la strada della sperimentazione è piena di insidie e inevitabilmente anche di errori che devono essere corretti. Il prototipo di Radio Belva, dunque, rientra in officina per la messa a punto. E per tornare prossimamente in gara nelle forme e nei modi che vi faremo sapere al più presto".

Flop d'ascolto - Appena 670mila spettatori medi: i numeri Auditel inchiodano Radio Belva. E non è bastato un parterre di ospiti quali Annarella, l'inviato Emilio Fede, il leghista Borghezio, Alba Parietti e Vittorio Sgarbi (che ha ridefinito il concetto di insulto in televisione) a fare meglio. Male per chi, come Cruciani&Parenzo, sperava di fare il botto, forti degli altissimi ascolti radiofonici con La Zanzara su Radio24, programma cult che hanno provato a riproporre sul Biscione con risultati, a detta degli addetti ai lavori, alterni. Meglio invece La Gabbia di Gianluigi Paragone, su La7, già rodata, e che propone un format simile a quello di Radio Belva, piuttosto "caciarone": la trasmissione sfiora il 4% di share, con in media circa 900mila telespettatori. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rintintin

    11 October 2013 - 16:04

    sono due idioti presuntosi ed incspsci

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    11 October 2013 - 14:02

    con Parenzo? ... ma per cortesia fategli una flebo di camomilla concentrata al 99% ..... e poi parliamo anche della volgarità ... punto di forza di chi ha un vocabolario con sole tre pagine, mentre Cruciani pensava che fosse proprio la "parolaccia" la novità della trasmissione. La TV è già scadente però, a questo punto, .... ridateci la Clerici così finalmente sapremo che tipo di cipolla bisogna usare per la frittata di cipolle: quella di Tropea o quella del Lazio?

    Rispondi

  • andresboli

    11 October 2013 - 13:01

    pero se questa trasmissione è impresentabile, togliete anche capezzone dal video!

    Rispondi

  • pino&pino

    11 October 2013 - 12:12

    Essere imbecille è lecito. Dimostrarlo ad ogni costo come fa Lei, è inopportuno. Ci pensi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Shopping

blog