Cerca

Muscoli e cervello

Dall'anoressia al titolo di Miss Universo: la storia a lieto fine della culturista Charlotte

Dall'anoressia al titolo di Miss Universo: la storia a lieto fine della culturista Charlotte

Charlotte MacGill ha vinto la sua guerra. Ossessionata dai corpi perfetti delle modelle è caduta nella spirale dell'anoressia, ma alla fine la ventiseienne britannica ce l'ha fatta: con una grandissima forza di volontà e coraggio è riuscita a vincere i disturbi del comportamento alimentare e qualche settimana fa è stata eletto Miss Universo in una competizione tra culturiste internazionali.

 

Guarda le foto di Charlotte nella Gallery

La storia - La storia di Charlotte l'ha raccontata il Corriere citando il Daily Mail che ha raccolto la drammatica testimonianza della neo campionessa: "Quando avevo sedici anni sognavo di avere gli addominali scolpiti di Britney Spears e le gambe sottili di Victoria Beckham. M’iscrissi a una palestra e velocemente diventai dipendente dagli esercizi fisici. Il mio obiettivo era rimanere sotto i 50 kg così si potevano vedere le costole e potevo avere il thigh gap", ovvero lo spazio tra le cosce quando ci si mette in piedi con le gambe unite. Purtroppo però la situazione è diventata incontrollabile per Charlotte ormai ridotta a uno scheletro, affetta da depressione, con i capelli che cadono, l'alito cattivo e una grave forma di anoressia.

La svolta - Nonostante tutto Charlotte è riuscita a laurearsi e a lavorare come fisioterapista. Fu il suo capo a notare i suoi disturbi alimentari e a ordinarle di seguire una dieta scritta di suo pugno ricca di carboidrati. Nello stesso periodo, era il 2012 Charlotte si avvicinò al mondo del body-building. Arrivarono i primi risultati: partecipò a diversi concorsi di bellezza tra culturiste e venne eletta "Miss Inghilterra", poi "Miss Gran Bretagna" e infine "Miss Universo". Adesso è soddisfatta del suo corpo, ma non dimentica il passato: "La mia famiglia e gli amici", dice al Daily Mail, "mi sono stati molto vicini e mi hanno sostenuto. Ora sono molto orgogliosi del fatto che io abbia ritrovato il benessere fisico e abbia cambiato la forma del mio corpo. Le immagini delle celebrità che mi hanno ossessionato nel passato hanno danneggiato la mia adolescenza. Spero che la mia nuova forma fisica ispiri le ragazzine e le stimoli ad avere non un corpo magro, ma tonico e in salute".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog