Cerca

Accordo concluso

E' ufficiale, Kakà torna al Milan
L'arrivo oggi a Linate

Kakà

Kakà

Ricardo Kakà torna al Milan. Nella  notte è stato raggiunto l’accordo tra la società rossonera e il  giocatore il cui arrivo in Italia è previsto per la tarda mattinata  di oggi lunedì 2 settembre. Dopo aver trovato l’intesa con il Real Madrid, l’ad rossonero  Adriano Galliani ha chiuso l’accordo con il brasiliano che ha giocato   con il Milan dal 2003 al 2009 totalizzando 193 presenze e 70 reti.   Arrivato a Milano il calciatore sosterrà le visite mediche. C'era l’accordo tra le società, adesso c'è anche con il diretto interessato. 

Kakà al Milan, cosa ne pensi?
Vota il sondaggio di Liberoquotidiano
 

Il conrratto - Ricardo Kakà torna a giocare con il Milan: la trattativa tra Adriano Galliani ed il papà del campione brasiliano è andata a buon fine. Il fuoriclasse verdeoro lascia così il Real Madrid di Ancelotti per riabbracciare i rossoneri con cui firmerà un contratto biennale a 4 milioni di euro a stagione più bonus a fronte dei 10 che guadagnava in Spagna. Un sacrificio economico importante per Kakà, che però, tornando in Italia, potrà giocarsi le sue chance di disputare i Mondiali brasiliani del 2014. 

La dichiarazione d'amore - "Torno a casa, grazie a tutti dei messaggi di affetto, so che la gente a Milano mi vuole bene a anche questo è importante per me.  Ha ragione Galliani, certi amori non finiscono ma. Non vedo l’ora di arrivare, di giocare, di entrare a San Siro. Sono felicissimo, riavrò la maglia numero 22. Tanti tifosi mi hanno mandato messaggi di bentornato. E questo è importante per me”, ha detto il brasiliano. 

Enigma El Shaarawy -  L'arrivo di kakà è apre degli interrogativi per El Shaarawy, che a questo punto potrebbe lasciare i rossoneri. E le offerte piovute sui vertici del Milan sono tante e potrebbero dare una boccato di ossigeno ai conti della società.

L'atterraggio di Kakà a Linate, guarda il video su LiberoTv

Kakà e la maglia rossonera, "certi amori non finiscono", guarda la Gallery

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • varini

    02 Settembre 2013 - 17:05

    il sogno del Faraone è sempre stato quello di giocare assieme a Kakà.Non credo che il milan proprio ora lo vada a vendere. Sarebbe una grande fesseria x molti motivi.Un giocatore di grande tecnica sa attaccare e difendere è umile ,generoso ecc..- ecc. mi sembra che basti.Poi rovinargli il suo sogno non sarebbe carino.

    Report

    Rispondi

  • losqualo

    02 Settembre 2013 - 14:02

    Con tutto il rispetto Kaka non entra piu'nello schema milanista e' poi sarebbe il piu' grande sbaglio del mondo vendere Shaarawy....attenzione a quello che fate.

    Report

    Rispondi

  • Fabius Maximus

    02 Settembre 2013 - 14:02

    Dopo l'allontanamento dei "milanisti storici" il ritorno del figliol prodigo e zoppo. Ora é razionale aspettarsi la cessione del Faraone per non farlo ammuffire in panchina. Ahinoi poveri milanisti!

    Report

    Rispondi

  • bruggero

    02 Settembre 2013 - 12:12

    .....anche se, di solito, le minestre riscaldate, a parte pasta e fagioli, ..........!!??!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog