Cerca

Toh

Roberto Speranza, il dettaglio passato inosservato: ultimo comunista, come si presenta il ministro al Colle

5 Settembre 2019

2

Nel giorno del Giuramento la squadra dei ministri di Pd e M5s al Quirinale si presenta con un profilo molto basso, al di là degli occhiolini di Giuseppe Conte a Luigi Di Maio e il selfie "scomposto" di Dario Franceschini con i suoi amici. Uniche note di colore, il vestito frou-frou di Teresa Bellanova e la cravatta rigorosamente rossa di Roberto Speranza, ex capogruppo Pd alla Camera confluito poi in Mdp e in LeU.



Di fatto sconfitto malamente alle elezioni del 2018, entrato in Parlamento per il rotto della cuffia, finito ai margini della sinistra e sparito dai radar per mesi, è riapparso prepotentemente grazie all'inciucio che ha chiesto, visti i numeri traballanti, anche il sostegno di LeU. E come festeggiare se non in rosso, in mancanza della canonica bandiera? È proprio vero, l'ultima a morire è la speranza. E così Speranza è l'ultimo dei comunisti al governo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • egidio.maranca

    06 Settembre 2019 - 18:25

    Stranissimo, che non alza il pugno chiuso come Ficodindia, sara' che e' diventato fasciorosso?

    Report

    Rispondi

  • Italia_Libera

    05 Settembre 2019 - 18:39

    Prepariamoci alla vaccinazione di massa italica,a vantaggio della popolazione di immigrati,se no', si ammalano!

    Report

    Rispondi

"Incostituzionale". La bomba di Renzi su Conte e governo, la voce: "Prova a sfasciare"

Vincenzo Mollica ricorda Alberto Sordi: "Faceva vedere a tutti il senso della vita"
Migranti, Giuseppe Conte: "Sugli sbarchi Matteo Salvini ha sempre rivendicato la sua competenza"
Zingaretti e Bonaccini

media