Cerca

Horror

Harvey Weinstein, Natassia Malthe accusa: "Si è masturbato davanti a me, poi lo stupro senza preservativo"

26 Ottobre 2017

4

L'attrice norvegese Natassia Malthe contro Harvey Weinstein. Stavolta l'accusa non di molestia sessuale ma di vero e proprio stupro. "Entrò nella mia stanza d'albergo, si sfilò i pantaloni, quindi mi spinse sul letto e mi violentò", dichiara la bella norvegese che ha allestito una conferenza stampa, assistita dalla sua legale. L'attrice rivela dettagli davvero estremi, come si legge su Dagispia. "Gli dissi che non mi sarei prestata al casting couch (al sesso in cambio di una parte, ndr). Gli dissi anche che non avrei fatto sesso orale. Questo successe dopo che si tirò fuori il pene e iniziò a masturbarsi davanti a me". "Non fu consensuale. Non usò il preservativo, anche se non eiaculò dentro di me. Preferì masturbarsi ed eiaculare altrimenti. Io mi sentivo disgustata, mi finsi morta, mi dissociai dal sesso che stavo subendo contro la mia volontà". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    27 Ottobre 2017 - 09:24

    ah, ah..ottima interpretazione, da Oscar. In un albergo a 5 stelle sarebbe bastato urlare e lui come entra senza chiave? X favore, gli stupri sono cosa seria e tragica. Queste ninfette con le loro denunce farlocche quanto tardive, umiliano le donne in generale e relegano il REATO di stupro al rango di chiacchiera gossippara. Ora la signora, che attrice nn è, sente puzza di soldi e celebrità?

    Report

    Rispondi

  • ernesto1943

    26 Ottobre 2017 - 20:57

    un'altra che sente profumo di dollari.

    Report

    Rispondi

  • Cagliostro49

    Cagliostro49

    26 Ottobre 2017 - 20:38

    Avanti un'altra.........a quando la denuncia della governante 60enne.....!?!?!?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Gregoretti, Giancarlo Giorgetti: "La maggioranza vuole il processo politico, la gente sta con Matteo Salvini"

Giorgetti contro il Pd: "Ci deridono per i comizi? Loro organizzano  solo giovanotti che cercano di impedirli"
Luigi Di Maio corregge il tiro dopo la gaffe: "Italia informata dagli Usa subito dopo il blitz a Soleimani"
Paolo Becchi sulla legge elettorale: "La Consulta può ammazzare il maggioritario e favorire l'ingovernabilità"

media