Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Paolo Becchi contro il governo: "Se pensano solo alle poltrone, il virus vince e l'Italia si ferma"

  • a
  • a
  • a

Altra critica al governo. Questa volta a puntare il dito contro Giuseppe Conte e compagnia è Paolo Becchi. "L‘Italia si ferma. Vince il virus", questa la sentenza dell'editorialista di Libero sul suo profilo Twitter contro i giallo-rossi, membri di "un esecutivo che dopo aver sottovalutato una epidemia ha gettato un intero paese nel panico". Ma ecco il vero punto dell'invettiva: "Loro incollati sulle loro poltrone, noi chiusi nelle nostre case. I danni economici saranno incalcolabili e ricadranno tutti sul popolo italiano".

Ma c'è di più, sempre secondo Becchi l'esecutivo approfitta della situazione: "Il parlamento, - scriveva qualche cinguettio fa - deve limitarsi a votare con maggioranze bulgare tutto quello che decreta il governo. Oggi le scuole chiuse in tutta l‘Italia, domani magari persino l’intervento dell‘ esercito. E poi era Salvini l’uomo solo al comando". 

Dai blog