Cerca

Nazionale

Milano, dal Comune stanziati 15 milioni per il diritto allo studio (2)

12 Settembre 2012

0

(Adnkronos) - In occasione del primo giorno di scuola, l'assessore all'Educazione e istruzione e vicesindaco di Milano Maria Grazia Guida ha visitato gli istituti di via Paravia e via Deledda. Due scuole scelte come simbolo di innovazione e cambiamento.

Nell'elementare G.L. Radice di via Paravia, l'assessore ha accolto i bambini della classe prima, riaperta quest'anno dall'Ufficio scolastico in accordo con il Comune. Qui ben 18 alunni su 21 sono di nazionalita' straniera, di cui 14 nati in Italia. "Sono dei piccoli milanesi - ha affermato Guida - anche perche' ben 15 di loro hanno frequentato i servizi all'infanzia del Comune. Vogliamo che la scuola di via Paravia diventi un modello per la citta', caratterizzandosi per l'apertura al territorio, per l'investimento nell'integrazione e per l'attrattivita' dei percorsi educativi". Due, in particolare, le novita' previste per via Paravia: sara' la sede di uno dei 4 poli milanesi del progetto Start per le tematiche dell'integrazione e, in collegamento con la scuola primaria di via San Giusto, sviluppera' percorsi didattici musicali per i bambini che la frequentano.

Il vicesindaco si e' poi spostato al polo civico di via Grazia Deledda per incontrare i 23 studenti del primo anno del nuovo Istituto Tecnico Economico (ITE) a indirizzo amministrazione, marketing e finanza. Un modello formativo definito "innovativo", con l'introduzione dei tablet al posto dei libri, le esperienze di e-learning e i percorsi di studio volti a favorire l'inserimento lavorativo degli studenti, a partire dalle nuove occasioni legate a Expo 2015. Anche il polo di via Deledda e' al centro di due novita': la riattivazione dei corsi serali di idoneita' per adulti e studenti lavoratori e il progetto sperimentale per supportare i ragazzi a rischio abbandono scolastico.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media