Cerca

Cronaca

Bologna: 60enne rapina supermercato con pistola giocattolo, aveva debiti di gioco

12 Dicembre 2012

0

Bologna, 12 dic. - (Adnkronos) - Un debito di circa 500-1000 euro, contratto anche tramite il gioco d'azzardo. Sarebbe questo il movente che ieri alle 18.30 ha spinto una pensionata di 60 anni, nata a Bologna ma residente a Monte San Pietro, ad effettuare una rapina a mano armata ai danni del supermercato Incoop in via Nazario Sauro sotto le Due Torri.

La donna, che risulta casalinga e non ha alcun precedente penale, si e' presentata alla cassiera con il volto scoperto, puntando una pistola e mostrando un cartello con su scritto "I soldi o sparo. Stai zitta, il mio socio ti guarda". In realta' non vi era alcun complice e la pistola, fedele riproduzione di una semiautomatica, e' risultata un giocattolo. L'anziana e' cosi' riuscita a farsi consegnare 1.020 euro in contanti ed e' uscita del negozio, ma i dipendenti del supermercato hanno chiamato la Polizia che ha inviato sul posto una volante.

La rapinatrice e' stata cosi' arrestata con l'accusa di rapina aggravata, ma subito dopo rilasciata. Agli stessi agenti, che hanno eslcuso la pericolosita' della donna, ha raccontato di essersi fatta prestare la piccola somma che doveva restituire. Denaro che le sarebbe servito per esigenze primarie, ma anche per giocare d'azzardo. La donna, sposata con un uomo anch'esso pensionato, ha raccontato anche di percepire la pensione minima.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media