Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Manovra: Confapi Padova, reddito cittadinanza, al Veneto solo le briciole (2)

AdnKronos
  • a
  • a
  • a

(AdnKronos) - Lo stesso Veneto, però, versa ogni anno oltre 46 miliardi di tasse all'Erario, su 493 miliardi complessivi di introiti in Italia, vale a dire il 9,3% di quanto viene raccolto nell'intera nazione. Qualche confronto con altre regioni dà l'idea della sproporzione tra il contributo del Veneto alle casse dello Stato e il ritorno al territorio in termini di sussidi. In Campania i beneficiari di Rei e Sia sono quasi 282 mila (238.203 più 43.511), cioè il 27,67% del totale in Italia, ma la regione versa 33 miliardi e 470 milioni all'erario, cioè il 6,8% dell'ammontare complessivo. In Sicilia i beneficiari delle misure oggi in vigore contro la povertà sono oltre 250 mila (209.006 più 41.292), il 24,58% del totale, ma l'apporto alle casse pubbliche è di 28,5 miliardi, meno del 5,8%. Altri esempi sono nella tabella in coda al testo. "Attendiamo che il Governo faccia chiarezza sull'effettivo numero delle persone che potranno usufruire di Reddito e pensione di cittadinanza e, soprattutto, su come troverà i soldi per sostenere le misure, perché non dobbiamo dimenticare che potrà farlo solo incrementando il debito pubblico - ricorda Carlo Valerio, presidente di Confapi Padova - Faccio mie le parole dell'economista Tito Boeri, presidente dell'Inps, perché intervenendo a Venezia pochi giorni fa ha ricalcato quanto avevamo sottolineato la scorsa settimana 'evasione e reddito di cittadinanza: evitare la trappola dei furbi': in sostanza, non è trasferendo risorse da chi lavora a chi non lavora che si sostiene la crescita".

Dai blog