Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Moody's, la mossa sporca: invita gli speculatori ad attaccare l'Italia, vogliono farci fallire

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Secondo l'agenzia di rating Moody's le previsioni di Roma «mancano di credibilità». E il solo fatto che i minibot siano affiorati nel dibattito pubblico, oggetto di una mozione alla Camera votata all'unanimità, «è credit negative» ossia pesa sul giudizio di affidabilità del debitore-Italia. Se effettivamente introdotti, tuona l' agenzia di rating, i minibot sarebbero «un primo passo verso la creazione di una valuta parallela e la preparazione dell' uscita dell' Italia dall' Eurozona». Incurante del suo ruolo di "giudice" la società ventila la possibilità che senza manovra correttiva il rating sull' Italia, oggi Baa3, diverrebbe facilmente junk, spazzatura, equiparando i Btp a un rischioso investimento speculativo. La prossima revisione del rating di Moody' s è prevista per il 6 settembre, proprio nel bel mezzo dell' approvazione della legge di bilancio in vista della quale il governo italiano promette di dare battaglia sulla flat tax e di non aumentare l' Iva, come previsto al momento per legge. Ed è qui che viene il bello. Leggi anche: Ecco il documento con cui la Ue vuole dissanguarci Moody's ipotizza che più che le procedure europee, con l' improbabile multa, potrebbe essere efficace «un clima di mercato in peggioramento nello spingere il governo a cambiare politiche». In altre parole, è un invito agli speculatori ad attaccare i nostri titoli di Stato per ridurre a più miti consigli il governo. Nel report dei suoi analisti guidati da Kathrin Muelbronner, l' agenzia, che contribuì ad innescare la crisi del 2011, contesta soprattutto le stime secondo cui il deficit 2019 potrebbe alla fine risultare più basso del 2,4% inserito nel Def con l' auspicio di un 2,1%: sarà invece al 2,6% quest' anno (stima vicina al 2,5% di Bruxelles) e al 2,7% il prossimo, lontano dalle stime del governo per il 2020 e 2021.

Dai blog