Cerca

L'ultimo regalino

Commissione Ue, dai tecnici di Juncker arriva l'ok alla procedura di infrazione: vogliono uccidere l'Italia

11 Giugno 2019

6
Jean-Claude Juncker

Il Comitato economico e finanziario dell'Ue appoggia la posizione della Commissione sulla procedura d'infrazione nei confronti dell'Italia. L'esecutivo comunitario avrebbe - secondo fonti Ue - ritenuto "giustificata" la misura per deficit eccessivo relativo al 2018. Resta dunque da vedere se il Paese potrà avere un margine di trattativa per evitare di formalizzare il richiamo. La notizia è filtrata proprio in concomitanza dell'inizio del CdM in Italia, presenti Giuseppe Conte, Matteo Salvini e Luigi Di Maio. All'ordine del giorno fisco e sicurezza.

Nel frattempo, a pronunciarsi sull'operato del Belpaese, è il presidente uscente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker: "Pensiamo che Roma si stia muovendo in una direzione sbagliata, quindi dobbiamo prendere decisioni rilevanti in questo campo. L'Italia rischia di essere nei prossimi anni nella procedura per i disavanzi eccessivi", ha aggiunto precisando però che tutto questo "non minaccia ancora la stabilità europea". Il via formale alla procedura potrebbe arrivare con l'Ecofin (Consiglio di economia e finanza) in calendario il 9 luglio prossimo. Giorno in cui la rottura tra Roma e Bruxelles potrebbe diventare definitiva.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • swiller

    12 Giugno 2019 - 11:11

    Vogliamo uscire da questa Europa di m..........

    Report

    Rispondi

  • biagio14

    12 Giugno 2019 - 09:09

    E' da prima dell'assasinio di Mattei che Francia e Inghilterra vogliono plafonare Italia. Per loro Italia non deve avere potenza politica per nell'area del Mediterraneo e fanno di tutto perchè rimanga un potere politico insignifiacante.

    Report

    Rispondi

  • barry

    11 Giugno 2019 - 19:07

    Abbiamo America, Russia e cina che ci farebbero i ponti d'oro se entrassimo nella loro sfera commerciale. La cina è meglilo lasciarla perdere, ma un accordo con l'America, o anche con la Russia, che non è più l'unione sovietica, risolverebbe gran parte dei nostri problemi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media