Cerca

basta assunzioni

Tassa sigarette, nella manovra il governo prende di mira le cartine: la protesta delle imprese

5 Novembre 2019

0
Se il Governo tassa le cartine, l'impresa non assume

Arriva il comunicato dell'International Tobacco Agency a frustrare il proposito del Governo di tassare gli articoli per le sigarette fai da te. L'impresa italiana di Treviso, che lavora nel campo della commercializzazione di articoli per fumatori, ha fatto sapere che bloccherà il piano di 140 assunzioni nei prossimi tre anni. Infatti, nella bozza della manovra di bilancio 2020 è prevista una tassa di 0,005 euro per ciascuna cartina contenuta in un pacchetto. Proprio questa tassa desta preoccupazioni e incertezza tra gli occupati nel settore, come ha confermato l'amministratore delegato della società trevigiana. 

Per approfondire leggi anche: Sui filtri delle sigarette la più mortale delle frodi

"Abbiamo scelto di congelare il piano di assunzioni, non essendovi più ragionevoli certezze rispetto alla crescita di fatturato prevista per il prossimo triennio", afferma l'amministratore delegato Fabbrini. L'azienda conta 280 occupati e 50 milioni di ricavi, di cui il 16% derivante dalla commercializzazione di cartine. Tuttavia, mentre è in corso la discussione al Senato, il Governo sembra non voler fare un passo indietro rispetto alle nuove imposte sulle sigarette fai da te. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Santori, dopo il bimbo autistico altro disastro: "Alle sardine non interesse chi vince, ma..." 

Matteo Salvini, droga in Parlamento: "Gli ho guardato gli occhi, secondo me...". Ovazione in piazza
Vela Verde di Scampia, iniziato l'abbattimento: Napoli dice addio al simbolo di Gomorra
Matteo Renzi assente in aula, non vota la fiducia al governo sul decreto intercettazioni

media