Cerca

Occhio

Coronavirus, Maria Giovanna Maglie a Quarta Repubblica: "Il regime cinese ha occultato?"

11 Febbraio 2020

2
Maria Giovanna Maglie, Quarta Repubblica

Il coronavirus miete sempre più vittime: il macabro conteggio dei morti ha sfondato quota mille persone. Un virus che crea casi diplomatici: tra Cina e Stati Uniti così come tra Pechino e l'Italia. Fioriscono sospetti, dubbi e racconti sconvolgenti, come quello della nave da crociera Diamond Princess bloccata da giorni al largo di Yokohama o come quello di Niccolò, il 17enne italiano da giorni bloccato a Wuhan. E il coronavirus, va da sé, è il tema all'ordine del giorno anche a Quarta Repubblica, il programma condotto da Nicola Porro su Rete 4. Tra gli ospiti, Maria Giovanna Maglie, la quale mostra di nutrire più di un sospetto sul regime comunista: "Noi non abbiamo prove, ma possiamo essere certi che quello è un regime che può decidere di occultare", sottolinea la giornalista. Da giorni, infatti, fioriscono studi e ricerche - le ultime dal Regno Unito - che danno conto di cifre dell'emergenza decisamente superiori rispetto a quelle ufficiali che circolano in questi giorni.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lellac

    11 Febbraio 2020 - 10:36

    Commenti scritti da deficienti. Prendere alla leggera questi eventi è veramente da cretini ed è sicuramente vero quello che dice la Maglie perchè da un regime comunista c'è da aspettarsi di tutto.

    Report

    Rispondi

  • me nono

    11 Febbraio 2020 - 09:06

    Secondo me dobbiamo stare attenti perchè Sante Fata è più letale del coronavirus, contro la sua idiozia non c'è cura che tenga.

    Report

    Rispondi

Coronavirus, il video di Amadeus per la Rai: "Aiutiamoci l'un con l'altro"

Stefano Nicolao e l’arte dei costumi: l'intervista di Viviana Battaglione
Ballo di Carnevale tra le epoche al Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari
Coronavirus, il governatore delle Marche sfida Conte: "Chiudo le scuole", si va in Tribunale

media