Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronabond, qui crolla l'Europa. Francia contro Olanda: "Non potete bloccare tutto da soli"

  • a
  • a
  • a

In Europa si sta lavorando per un accordo in senso comunitario sugli aiuti per l'emergenza coronavirus. Il vertice programmato ieri è finito con un nulla di fatto. Tutta la questione sulla concessione di coronabond, figli dei vecchi eurobond cioè di un debito comunitario europeo comune, è stata rimandata a dopo Pasqua. Ma regna ottimismo nell'Ue. L'accordo all'Eurogruppo sulla strategia da adottare per far fronte alla crisi del covid-19 infatti è "bloccato soltanto dall'Olanda".  Lo sottolineano fonti dell'Eliseo precisando che questa posizione è "controproducente, incomprensibile e non può durare". La Francia continua a credere in un'intesa per dare una risposta unitaria alla crisi e il ministro dell'Economia Bruno Le Maire afferma che un fallimento "è impensabile". Prime, profondissime, crepe in Europa, insomma.,  "Per noi e la maggior parte degli alleati, la sola condizione - hanno spiegato le fonti dell’Eliseo al Corriere.it - è che i fondi vengano spesi per far fronte alla crisi". Per l’Olanda, continuano le fonti, "ci devono essere altre condizioni", anche di tipo "macroeconomico, riguardanti ad esempio le riforme e il ritorno all’equilibrio finanziario”. Le condizioni olandesi "vanno al di là della gestione della crisi - aggiungono le fonti della presidenza francese - mentre noi vogliamo attenerci a questo. Non possono da soli bloccare l'accordo europeo", concludono dall'Eliseo.

 

Dai blog