Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sondaggio dell'Istituto Cattaneo, gli elettori del M5s cambiano nemici: ora Francia e Germania non sono poi così ostili

  • a
  • a
  • a

Il coronavirus ha smantellato la fiducia nei confronti dell'Unione europea. In particolare, però, ci sono due paesi che più di tutti hanno fatto indignare l'Italia e si tratta di Francia e Germania. A rivelarlo è il sondaggio realizzato dall'Istituto Cattaneo per La Stampa. Qui è stato chiesto agli intervistati di indicare fino ad un massimo di 3 paesi che a loro avviso sono "nemici" sul piano economico e diplomatico. A inizio aprile, il 45 per cento degli intervistati collocava in questa categoria la Germania, il 38 la Francia. A fine maggio, lo hanno fatto, rispettivamente, il 42 e il 31 per cento. Ovviamente più diffidenti gli elettori vicini al centrodestra, ma quello che più salta all'occhio è il cambio di rotta del Movimento 5 Stelle. Proprio così, perché se a inizio aprile, il 62 per cento degli elettori pentastellati riteneva ostili sia la Germania che la Francia, con una percentuale alta di diffidenza, con il passare del tempo questa cifra si è affievolita ed è passata rispettivamente al 48 e al 28 per cento. Motivo questo che fa ben sperare a Giuseppe Conte che si ritrova a dover far fronte al cavillo-Mes, dove da una parte c'è il Pd (d'accordo con la misura Ue), dall'altra il M5s nettamente contrario, forse.

 

Dai blog