Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mark Rutte inguaia Giuseppe Conte: "Richieste impraticabili sul Recovery fund? Non ce la beviamo"

  • a
  • a
  • a

Dimenticatevi un accordo, il vertice Ue non finirà in questo modo. Sul Recovery fund le posizioni sono chiare quanto distanti: Giuseppe Conte ha definito la proposta di Mark Rutte “incompatibile con i trattati” e “impraticabile sul piano politico”. Non si è fatta attendere la replica del premier olandese: “Richieste impraticabili? Non ce la beviamo. Questa è una situazione eccezionale, che richiede una solidarietà eccezionale e per la quale si possono trovare soluzioni straordinarie. Non possiamo accollarci un debito senza accertarci che i fondi trasferiti siano spesi bene”.

Insomma, l’Olanda non ha alcuna intenzione di cedere e tira dritta per la sua strada, che prevede l’imposizione di un potere di veto ai singoli Stati su ogni proposta di utilizzo dei fondi. Esattamente l’opposto di ciò che vorrebbe l’Italia, che non è d’accordo nemmeno sul dover richiedere i finanziamenti alla consiglio europeo anziché alla commissione Ue. Permane quindi lo stallo: un accordo sul Recovery fund sembra ancora molto lontano dall’essere raggiunto. E ciò non fa altro che aumentare la pressione su Conte e sul governo, che in caso di sconfitta nella partita europea potrebbero essere costretti a fare le valigie. 

 

 

Dai blog