Cerca
Logo
Cerca
+

Howitzer, "6 colpi al minuto": i cannoni "italiani" che possono ribaltare la guerra

  • a
  • a
  • a

Alcune armi italiane sarebbero risultate fondamentali per la resistenza in Ucraina: i soldati di Zelensky si sarebbero detti "entusiasti" soprattutto per i cannoni made in Italy FH-70, modello "Howitzer". In realtà, come spiega il Giornale, per motivi di sicurezza non si conosce la lista delle armi inviate a Kiev, ma in rete girano comunque numerose foto e video degli FH da 155 millimetri che sparano superando distanze di 20 km.

 

 

 

"Grazie al caricatore semiautomatico, l'equipaggio addestrato può sparare fino a sei colpi al minuto, uno ogni dieci secondi", si legge sulla pagina ufficiale delle "Forze di terra". In questo caso, scrive Repubblica, questo tipo di proiettile contiene almeno 10 chili di esplosivo ed è usato soprattutto sul fronte "caldo" a Est. Oltre alle armi, inoltre, qualche soldato è stato avvistato anche con i giubbotti antiproiettile di dotazione italiana. 

 

 

 

La soddisfazione per questi cannoni sarebbe stata espressa pure dagli analisti di "Ukraine Weapons Tracker", che passano in rassegna le armi inviate dall'Occidente: "Gli Howitzers italiani sono già in uso, una quantità non definita è stata donata di recente dall'Italia". Pur non trattandosi di armi modernissime, hanno comunque delle caratteristiche che le rendono superiori a quelle di progettazione sovietica degli anni '60 usate da Mosca. Intanto il vicesegretario generale della Nato Mircea Geoana ha ribadito: "Continueremo ad aiutare l'Ucraina in termini militari, ma anche dal punto di vista umanitario e finanziario". 

 

 

 

Dai blog