Cerca

Maroni lancia la card del tifoso

Gli ultrà scendono in piazza

16 Agosto 2009

5
Maroni lancia la card del tifoso
Siamo ormai alla vigilia del campionato. E arriva l'ultimatum del ministro dell'Interno Roberto Maroni: "Niente trasferte per i supporter che non hanno la Tessera del Tifoso". L'ultimatum arriva dopo il catenaccio contro la Tessera fatto da diversi club. Secondo una delle novità contenute nella direttiva a prefetti e questori (Disposizioni per la stagione calcistica 2009-2010) che Maroni ha firmato a Ferragosto, dal primo gennaio le trasferte saranno vietate ai supporters privi della card. Come prevedibile gli ultrà non ci stanno. Si preparano a dare battaglia e annunciano una manifestazione a Roma il 5 settembre, nei pressi dello stadio Olimpico

Club contrari - "Dopo la morte di Raciti - ha ricordato Maroni - sono state messe in campo misure severe contro la violenza negli stadi che hanno portato ad una diminuzione del fenomeno, con il calo di feriti, arresti e personale di polizia impiegato. Segno che il rigore paga e per la prossima stagione intendiamo proseguire su questa strada spingendo sulla diffusione della Tessera del tifoso. Spero che le nuove misure coercitive servano a vincere la resistenza immotivata di alcune società calcistiche che non vogliono dotarsi dello strumento". Finora, tra i pochi club diligenti ci sono Inter e Milan.

Corsie preferenziali - La nuova direttiva prevede anche corsie dedicate ai possessori della Tessera del tifoso. Per questo motivo le società di A, B e Lega Pro dovranno garantire il rilascio della card a chiunque la richiederà. Allo scopo di garantire elevati standard di sicurezza per tutti gli spettatori, prosegue il documento, "i controlli presso i varchi dello stadio riservati ai tifosi sprovvisti della tessera dovranno essere improntati al massimo rigore, anche prescrivendo alle società sportive l'obbligo di aumentare il numero degli steward".

A partire dall'1 gennaio le società potranno vendere i biglietti riservati ai settori ospiti solo e unicamente ai possessori della tessera, i quali saranno esenti dalle prescrizioni eventualmente indicate dal Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Casms). Dalla stessa data le società potranno accettare la sottoscrizione di un nuovo abbonamento solo da chi è in possesso della Tessera. La mancata attuazione di queste misure, conclude la direttiva, "dovrà essere considerata alla stregua di carenze strutturali degli impianti, idonee a determinare limitazioni alla loro fruibilità, sino alla chiusura agli spettatori nei casi ritenuti più gravi".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giuseppenavach

    20 Agosto 2009 - 11:11

    Grazie Ministro Maroni. Grazie di cuore e non solo per la Card del Tifoso. Dio la benedica!

    Report

    Rispondi

  • blues188

    18 Agosto 2009 - 12:12

    A napoli saranno in allarme. Ora avere i treni gratis per le partite sarà un po' penoso e meno libero.

    Report

    Rispondi

  • andreaanzani

    18 Agosto 2009 - 11:11

    Dopo la "social card" ecco la "ultras card", ennesimo sistema per monitorare le persone. E poi c'è ancora qualche idiota che pensa che "Il Grande Fratello" sia solo una trasmissione televisiva...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media