Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ilda Boccassini, la figlia travolge e uccide un anziano. Terremoto in polizia: scoperta-choc sul comandante

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

L'incidente di inizio ottobre in viale Monte Nero a Milano è costato la vita ad un medico di 61 anni. Luca Voltolin, la vittima, è stato investito sulle strisce pedonali da uno scooter guidato da Alice Nobili, figlia dei magistrati Alberto Nobili e Ilda Boccassini. Boccassini junior è indagata per omicidio stradale; il caso, però, ha scatenato non poche polemiche e il risentimento dei «ghisa» milanesi che ora puntano il dito contro il loro comandante, Marco Ciacci. In un comunicato stampa il sindacato Usb (Unione sindacale di base) deplora il suo comportamento «per essere arrivato sul luogo dell' incidente, ancor prima che arrivasse una pattuglia per il rilievo del sinistro». Non solo: «Ciacci avrebbe richiesto immediatamente l'intervento di due pattuglie pretendendo la massima velocità». «La notizia» continua il comunicato dell'Usb, «nonostante la gravità del fatto e diversamente da quanto accade solitamente, non è stata diffusa subito dopo l'accaduto». Leggi anche: Dramma per la Boccassini, la figlia indagata per omicidio stradale Il sindacato sottolinea poi un uso improprio delle unità della polizia locale, facendo riferimento ad un episodio dei giorni scorsi, «quando è stato richiesto l'intervento di ben sei pattuglie in emergenza, oltre a due auto della polizia di Stato, a causa di un furto in appartamento di un alto dirigente del Comune di Milano. L'Usb non può non deplorare questi episodi, oltre ad usare in modo improprio le pattuglie, si sottraggono uomini e mezzi alla necessità di tutta la città». E conclude: «Le nostre poche risorse non possono essere riservate al servizio del potente di turno, mettendo pure in pericolo la sicurezza di chi sulle pattuglie ci lavora e viene esortato a correre tra le strade di Milano rischiando la sua e la vita di atri. Quindi chiediamo a questa amministrazione di cambiare rotta e mettere finalmente al servizio dei cittadini la Polizia Locale». E sulla circostanza che proprio il capo dei vigili sia arrivato sul posto dell' incidente e avrebbe chiamato i suoi per i rilievi del caso, è scoppiata la polemica su Facebook. «Se le cose sono andate come descritte», si legge in uno dei post comparsi ieri sull'argomento, «riteniamo che il comandante debba dimettersi». E oggi durante il Consiglio comunale ci sarà di certo bagarre su questo argomento. L' episodio è avvenuto alle otto di sera del tre ottobre: il medico stava attraversando con i sacchetti della spesa in mano ed è stato colpito dallo scooter. Dopo aver battuto violentemente la testa nella caduta, è stato portato in ospedale dove è morto qualche giorno dopo nel reparto di rianimazione. Voltolin era cresciuto tra Brugherio e Monza, prima di trasferirsi a Milano per motivi professionali. di Michele Focarete

Dai blog