Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mirandola, Matteo Salvini: "Arrestato immigrato nordafricano per il rogo. Macché aprire i porti, tutti a casa"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

"Arrestato giovane immigrato nordafricano per il rogo che ha devastato la sede della polizia locale di Mirandola: due morti, decine di feriti e intossicati", tuona Matteo Salvini sul suo profilo Twitter, rilanciando la notizia dell'incendio avvenuto in provincia di Modena per il quale è stato arrestato un giovane immigrato, "probabilmente minorenne" che lo ha fatto "per vendetta". "Una preghiera e un abbraccio alle famiglie delle vittime", continua il ministro dell'Interno: "Altro che aprire i porti", bisogna "azzerare l'immigrazione clandestina, in Italia e in Europa, è un dovere morale: a casa tutti". Leggi anche: Incendio alla sede della polizia, orrore a Mirandola: due morti. Sconcerto totale, chi arrestano Questa notte due persone sono morte, tre sono rimaste ferite gravemente e sedici intossicate nell'incendio appiccato nella notte tra lunedì 20 e martedì 21 maggio nella sede della polizia municipale di Mirandola. Le fiamme si sono rapidamente sviluppate e il fumo è salito verso gli appartamenti sovrastanti. Secondo media locali, i carabinieri avrebbero già arrestato il responsabile del gesto. 

Dai blog