Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luca Savoini e i presunti fondi russi alla Lega, interrogatorio in un luogo segreto

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

È finito l'interrogatorio di Luca Savoini, ex portavoce di Matteo Salvini e fondatore dell'associazione Lombardia-Russia, indagato dalla procura di Milano per corruzione internazionale. Visti i movimenti in Procura, l'incontro - che non è avvenuto all'interno del Palazzo di giustizia ma in un luogo segreto ed è stato condotto dai pm Sergio Spadaro e Gaetano Ruta - è durato poco più di un'ora. Un tempo piuttosto limitato che fa dedurre, ma non ci sono conferme ufficiali, che Savoini abbia deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere alle domande dei titolari dell'inchiesta che vede al centro la Lega e il sospetto di finanziamenti da Mosca.   Leggi anche: "Gli sconsigliai di andare, e gli audio non sono finiti". L'amico di Salvini avvisa: Metropol, bomba in arrivo

Dai blog