Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sibilia (M5S): Una legge per i matrimoni di gruppo e nozze tra specie diverse

Il giovane deputato grillino proponeva sul blog di andare (molto) oltre alle unioni tra omosessuali. E la frontiera del delirio non ha confini...

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Scordatevi i chip sotto la pelle, i complotti americani sulle Torri Gemelle, l'esistenza delle sirene. La nuova frontiera dei deliri grillini è molto, molto oltre: una legge per consentire i matrimoni di gruppo e le nozze tra uomo e cane (o uomo e gatto, o donna e cavallo, uomo con uomo e volpe, a seconda dei gusti). Non è fantasia, ma proposta concreta del deputato del Movimento 5 Stelle Carlo Sibilia il 26 novembre 2012, giusto qualche settimana prima di venire eletto a Montecitorio.  La proposta (da neurodeliri) - Come riporta l'Huffington Post, sul blog dedicato alla proposte di legge, Sibilia proponeva: "Discutere una legge che dia la possibilità agli omosessuali di contrarre matrimonio (o unioni civili)". E fin qui siamo nel solco delle battaglie della sinistra. Troppo facile, avrà pensato il giovane deputato, bisogna uscire dal cono d'ombra di Vendola, Bersani e Luxuria. E quindi ecco la porposta di legge per consentire di "sposarsi in più di due persone e la possibilità di contrarre matrimonio (o unioni civili) anche tra specie diverse purché consenzienti". Sottile la distinzione tra matrimonio e unioni civili, perché forse l'idea che la Chiesa conceda le nozze a uomini e animali (o piante) forse ha messo in guardia anche uno come Sibilia. Che più che sognatore, pare creatore di incubi cyberpunk.

Dai blog