Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, studio-choc dell'Iss: "Il contagio non arriva dalla Cina", l'ipotesi sul paziente 0

  • a
  • a
  • a

Un ribaltone? I cinesi non c'entrano? Si parla della diffusione del coronavirus in Italia e degli ultimi studi dell'Istituto superiore di sanità, contenuti nell'indagine epidemiologica contenuta nell'approfondimento pubblicato tra oggi e venerdì 13 marzo sul sito Epicentro. Secondo quanto messo in evidenza dall'Iss, il contagio in Italia non arriverebbe dalla Cina. Nessun caso dell'epidemia avrebbe a che fare con il Dragone. I tre malati - due turisti e un italiano rientrato da Wuhan, che si è infettato in quel Paese - erano stati infatti immediatamente isolati e non hanno trasmesso a nessuno la malattia. Nel report si legge che "è stata poi segnalata dalla regione Lombardia una persona di nazionalità iraniana, tuttavia non è stato indicato dove possa essere avvenuto il contagio anche se la persone si è infettata in Iran". E ancora, l'Iss mette in evidenza che ci sono diverse conferme relative al fatto che il Covid-19 circolasse in Italia da molto tempo, ben prima di quando è esploso il problema a Codogno: in quel comune, i positivi erano già malati di seconda o terza generazione. Questo è quanto sostiene l'Iss, che considera i dati fino al 9 marzo. Un clamoroso cambio di paradigma che apre scenari che però potrebbero restare oscuri, senza risposta.

Dai blog