Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Immigrazione, la denuncia di Giorgia Meloni e della Lega: “Lampedusa zona franca tra Covid e tubercolosi”

  • a
  • a
  • a

“Continui sbarchi, hotspot stracolmi e fughe su fughe. Il governo ha reso la Sicilia zona arancione per gli italiani, ma sta rendendo Lampedusa zona franca per i clandestini”. Così Giorgia Meloni ha denunciato l’ennesima situazione allarmante che si sta verificando sull’isola, dove l’hotspot di contrata Imbriacola al momento ospita oltre 2mila persone e non è in grado di accogliere altri migranti. Eppure gli sbarchi non rallentano, anzi dopo gli ultimi avvenuti tra ieri e stanotte ci sono almeno altri 400 clandestini in più. “Una vergogna senza fine”, ha commentato Attilio Lucia, il coordinatore della Lega che poi ha criticato duramente l’amministrazione locale e soprattutto il governo: “Cosa aspettano ad aiutarci concretamente?”. Inoltre Rosario Costanza, coordinatore di Forza Italia, ha raccontato una situazione che sarebbe fuori controllo: “Oltre al rischio di malattie portate da questa gente (molti dei clandestini in arrivo, quasi tutti tunisini, sono malati di Covid ma in alcuni casi anche di tubercolosi, fonte Il Giornale), ora c’è anche un problema ambientale. I barchini sverzano carburante in mare, ci sono mascherine usate ovunque e al porto centinaia di barche accatastate che non vengono demolite. Così non si può veramente andare avanti”.

Dai blog