Cerca

lavoro

Enogastronomia e ospitalità italiana premiate a Dublino

11 Ottobre 2018

0
Enogastronomia e ospitalità italiana premiate a Dublino

Dublino, 11 ott. (Labitalia) - "Il Gruppo Flavour of Italy svolge un’azione di grande rilievo nella promozione della cultura enogastronomica italiana in Irlanda, con ampie ricadute nel nostro Paese, e opera nella promozione del turismo enogastronomico in Italia, con particolare attenzione alle realtà meno note”. Sono queste alcune delle motivazioni che hanno spinto il Presidente della Repubblica Italiana a conferire a due imprenditori, Marco Giannantonio e Maurizio Mastrangelo, il titolo di Cavalieri dell’Ordine della Stella d’Italia.

La cerimonia del conferimento della Stella si è tenuta all’Ambasciata d’Italia a Dublino dove Giannantonio e Mastrangelo, fondatori del 'Flavour of Italy Group', che opera nei settori dell’enogastronomia e del turismo, hanno ricevuto dall’ambasciatore italiano, Paolo Serpi, quella che si qualifica come la seconda onorificenza civile dello Stato. La Stella d’Italia, infatti, rappresenta un particolare attestato in favore di tutti coloro che, italiani all'estero o stranieri, hanno acquisito particolari benemerenze nella promozione dei rapporti di amicizia e collaborazione tra l'Italia e gli altri Paesi e nella promozione dei legami con l'Italia.

Il riconoscimento rende merito al costante impegno dei due imprenditori, attivi non solo nella promozione della qualità del cibo e delle materie prime italiane, ma, soprattutto, nella diffusione in Irlanda della vera cultura dell’ospitalità e della convivialità del nostro Paese. A testimoniarlo è il successo di 'Flavour of Italy', una holding del made in Italy che oggi, a quindici anni dalla sua fondazione, comprende: due ristoranti, che esaltano la cucina e i migliori prodotti dell’enogastronomia italiana, una scuola di cucina, dove si celebrano gli ingredienti e i segreti della convivialità del nostro Paese, una divisione dedicata ai viaggi, che punta a far toccare con mano le bellezze d’Italia, e una divisione dedicata al catering, che porta nelle case e nelle principali aziende irlandesi e internazionali i migliori prodotti e le specialità nostrane.

Senza dimenticare, infine, la costante attività dedicata alla formazione, che ha visto negli ultimi anni il gruppo Flavour of Italy aprire le porte a decine di ragazzi italiani che hanno potuto partecipare a progetti di alternanza scuola-lavoro nella capitale irlandese. I due, inoltre, sono gli autori di un libro che ha riscosso grande successo in Irlanda, 'Our Italy', una guida gastro-turistica che racconta il nostro Paese attraverso 12 itinerari enogastronomici, in un viaggio tra bellezze artistiche, prodotti tipici e ricette che tutto il mondo ci invidia.

Un’onorificenza che ripaga gli sforzi fatti negli ultimi quindici anni dai due imprenditori di origini molisane che, passo dopo passo, hanno saputo trasformarsi in veri e propri ambasciatori del gusto e della cultura e che oggi sono diventati il punto di riferimento del settore food & wine italiano in Irlanda. “Ricevere questa onorificenza dal Presidente della Repubblica Italiana è un attestato di stima verso il nostro lavoro e ci ripaga dei sacrifici fatti negli ultimi anni. Un premio che ci riempie d’orgoglio e ci spinge a continuare ancora su questa strada”, commenta Maurizio Mastrangelo. Gli fa eco Marco Giannantonio, che aggiunge: “Questa onorificenza è anche un premio per tutte le aziende italiane che hanno creduto nel nostro progetto di promozione dell’Italia, dei suoi prodotti e della sua cultura dell’ospitalità nonché nella nostra capacità di trasmettere nella maniera più autentica possibile questi valori”.

Oggi per partecipare ai corsi di cucina italiana di Flavour of Italy bisogna mettersi in lista d’attesa e molte aziende internazionali, come Facebook, Google, Microsoft o Pfizer, solo per citarne alcune, li utilizzano come eventi di team building per i propri dipendenti. I 'Pinocchio', invece, i due ristoranti del gruppo, uno dei quali aperto lo scorso anno a Temple Bar, nel cuore di Dublino, sono i preferiti non solo da politici, imprenditori e sportivi, ma anche da molti irlandesi che ne apprezzano l’atmosfera conviviale oltre che la qualità della cucina e la carta dei vini.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media