Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Zingarata sborona in jaguar (e c'è pure il bacio lesbo) / Foto e sondaggio

Facci sulla Jaguar nera

Loro il 25 aprile lo festeggiano così. L'odissea viaggia su twitter: alla fine ce la fanno ad arrivare a Perugia. Ma chi sono quelle due?

Andrea Tempestini
  • a
  • a
  • a

Dell'irriverenza ne fanno cifra stilistica. La "zingarata" di monicelliana memoria è il loro credo. Mettici la fiammante jaguar nera, mettici la festa nazionale, mettici la kermesse del giornalismo a Perugia, mettici pure un misterioso bacio lesbo, mettici Filippo Facci e Giuseppe Cruciani e il cocktail è servito. La loro personalissima odissea viaggia su Twitter. Il primo cinguettio è della Zanzara di Radio24: "Io e @FilippoFacci1 festeggiamo il 25 aprile a bordo di una Jaguar verso Perugia". La fiammante Jaguar, appunto, è quella di Facci. Perugia è la città che ospita il Festival del giornalismo, dove figurano tra gli "invitati nobili". Le parole, però, non bastano. Facci subisce, Cruciani twitta. Ecco il secondo cinguettio. Il concetto è lo stesso, con una variante: "Con @FilippoFacci1 verso Perugia in Jaguar e in brutta compagnia". A corredo la foto della "brutta compagnia", un misterioso bacio lesbo (che potete vedere nella gallery). Come ogni coppia on the road che si rispetti, il Facci e il Cruciani non potevano non incappare in una disavventura. Ce ne dà conto sempre la Zanzara, mentre Facci, su twitter, tace: "@Filippofacci1 non ha contanti, solo Gold e non riesce a pagare". Pagare cosa? Probabilmente il casello: Cruciani completa la cinguettata con un'immagine di Facci&Jaguarnera, fermi a bordo pista, in attesa della svolta. Ma l'ostacolo, in qualche modo, viene superato. La notizia stavolta arriva da Facebook. La pagina satirica "L'ego del giornalista" ci offre la buona nuova: "Dicono che sia arrivato Facci al #ijf13 con la sua fiammeggiante Jaguar". Ce l'hanno fatta: arrivati a Perugia. C'è anche una foto a dimostrarlo (sempre nella gallery). Il motore della Jaguar smette di rombare. Facci&Cruciani stanno per calcare i palchi del Festival. Ora la parola passa a voi lettori. Un po' squattrinati come Thelma e Louise (pur senza sparatorie), un po' sboroni come Gassman e Trintignant in Il Sorpasso (pur senza finali strappalacrime), un po' soli come Sordi e Blier in Una botta di vita (pur senza aver raggiunto la pensione), un po' fessi e complementari come Gianni e Pinotto (pur senza il bianco e nero), un po' spietati (e mediatici) come Mick e Mallory in Natural Born Killers : a voi chi ricorda il duo Facci&Cruciani on the road? Votate il nostro sondaggio e fateci sapere la vostra opinione. La "zingarata" di Facci e Cruciani Guarda le foto nella gallery  

Dai blog