Cerca

Il nuovo leader

Armando Spataro, l'ultimo delirio su Sanremo e Salvini: "Sanremo è resistenza civile"

18 Gennaio 2019

0
Armando Spataro

Per capire quanto è grave, a livello clinico, la crisi della sinistra e dell'opposizione al governo in Italia basta seguire l'ultima esternazione del procuratore di Torino, Armando Spataro sul Festival di Sanremo e Claudio Baglioni. Già in contrasto con il ministro dell'Interno Matteo Salvini, accusato di aver messo a repentaglio le sue indagini sulla magia nigeriana per aver annunciato via Twitter che erano in corso alcuni arresti, Spataro è diventato il nuovo punto di riferimento dei sinistri italaci rimasti orfani di leader degni di tale nome.

Spataro in qualche modo si sente investito ora di una certa responsabilità, vuol dare una linea a quel pezzo di Paese un disorientato dopo aver miseramente perso le elezioni. E non trovando di meglio da dire, il magistrato ha incitato il popolo tutto a seguire in massa il prossimo Festival di Sanremo targato Baglioni, quello stesso Baglioni che si era lasciato andare a qualche considerazione personale sulle politiche dell'immigrazione italiane ed europee, parlando di "farsa" nel caso della nave Sea Watch rimpallata da tutti i porti del Mediterraneo.

Secondo Spataro, seguire il Sanremo di Baglioni è il miglior modo per dare lustro alla "resistenza civile", anzi addirittura invita tutti a diventare "sostenitori di Baglioni". Chissà se stavolta, scrive il Tempo, andrà meglio alla sinistra con il televoto, visto che per i voti veri non c'è più molto da fare.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media