Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Salvini contro il film su Carola Rackete: "Un'opera d'arte da non perdere"

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

"Un'opera d'arte da non perdere". Così Matteo Salvini demolisce il filmetto in onore di Carola Rackete. Di cosa si tratta? Succede che a bordo della nave della Rackete si trovassero anche due sconosciuti giornalisti-registi (Jonas Schreijäg e Nadia Kailouli) che hanno filmato tutti gli eventi: l' avvistamento al largo della Libia di 53 migranti, la sfida alle autorità italiane (compreso lo speronamento dei finanzieri) e i racconti degli africani salpati da Tripoli per arrivare nella ricca Europa. E infine, ovviamente, gli arresti e gli insulti da parte dei cittadini di Lampedusa all'equipaggio al momento dello sbarco.  Il tutto è stato raccolto in un'opera che è stata chiamata "Sea-Watch 3" e che verrà proiettata per la prima volta in Italia il 2 novembre in occasione dell' apertura del Festival dei Popoli di Firenze, alla presenza dei due autori. Siamo sicuri che Matteo Salvini non sarà uno degli spettatori. O forse sì.  Per approfondire leggi anche: Tre scafisti sulla nave di Carola Rackete Opera d'arte da non perdere...!!! https://t.co/OEdu2LPYaJ— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) October 22, 2019

Dai blog