Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Andrea Ganelli lascia Forza Italia: il notaio delle "madamine Sì-Tav" va con Renzi

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Il notaio dal passato azzurro, Andrea Ganelli, passa a Italia Viva. Noto ai più per aver tenuto a battesimo il comitato delle "madamine Sì-Tav", l'erede del prestigioso studio torinese di Antonio Maria Marocco, ha deciso di indirizzare le sue ambizioni politiche su Matteo Renzi. Da quanto rivela il Fatto Quotidiano Ganelli vanta similitudini con il rottamatore: entrambi sono tutto fuorché di sinistra. Leggi anche: Antonio Padellaro, gaffe in diretta: "Renzi è il capo politico del centrodestra" Il primo pronto a cacciare la sindaca Chiara Appendino e forte sostenitore dei cosiddetti "ceti produttivi", il secondo interessato a rilanciare gli investimenti. Ma da questo passaggio l'ex forzista potrà sicuramente trarre qualche vantaggio. Prima di tutto Ganelli è già intenzionato a candidarsi a sindaco di Torino, poi sicuramente una scalata nella politica italiana non gliela toglie nessuno. Non è un caso, dunque, che Renzi dal palco della Leopolda abbia lanciato un'Opa. I destinatari? Proprio i delusi di Forza Italia. 

Dai blog