Cerca

lutto

Vittorio Feltri, il ricordo di Giampaolo Pansa: "un grandissimo cronista che capiva poco di politica"

13 Gennaio 2020

3
Vittorio Feltri, il ricordo di Giampaolo Pansa: "un grandissimo cronista che capiva poco di politica"

Giampaolo Pansa, uno dei più grandi e influenti giornalisti italiani del Secondo Dopoguerra, si è spento nella giornata di domenica 12 gennaio. In tanti gli hanno reso omaggio. Tra questi anche Vittorio Feltri che su Twitter, a modo suo, ha voluto salutare la firma del Corriere della Sera: "È morto Giampaolo Pansa, un grandissimo cronista che capiva poco di politica. Sono addolorato".

Un messaggio, il suo, molto coerente. Tempo addietro, quando Pansa è tornato a varcare le porte di via Solferino il direttore di Libero si era congratulato così: "Giampaolo Pansa è tornato oggi al Corriere della Sera e mi congratulo con lui che è un grande giornalista, sarebbe il più bravo se capisse qualcosa di politica". Feltri infatti non ha mai potuto digerire che Pansa abbia "sbattuto la porta di Libero senza neanche salutare".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giamo51

    13 Gennaio 2020 - 18:05

    Feltri oramai lo conosciamo tutti, pensa di essere il miglior giornalista del mondo, invece è il "miglior super borioso" del mondo

    Report

    Rispondi

  • lucashteddane

    13 Gennaio 2020 - 11:47

    ...tutto, che altrimenti sarebbe rimasto, per chissà quanto altro tempo ancora, a coprire tante cose scellerate che andavano svelate per capire come veramente erano andate le cose. Grazie Giampaolo per quella luce che ci hai regalato. Te ne saremo eternamente grati per intanto noi e poi tutte le future generazioni d'Italia vogliose di conoscere la verità. Grazie e pace a te.

    Report

    Rispondi

  • lucashteddane

    13 Gennaio 2020 - 11:40

    Sarà pure che, come dice il dr Feltri, "capiva poco di politica", ma io Giampaolo Pansa ho imparato ad apprezzarlo, soprattutto nell'ultima parte della sua vita, quando ha preso a scrivere gli illuminanti testi sulla resistenza e sui fattacci compiuti durante la guerra civile del nostro secondo dopo guerra. Con la sua opera ha squarciato un velo della nostra storia, ancora recente nonostante...(1)

    Report

    Rispondi

Santori, dopo il bimbo autistico altro disastro: "Alle sardine non interesse chi vince, ma..." 

Matteo Salvini, droga in Parlamento: "Gli ho guardato gli occhi, secondo me...". Ovazione in piazza
Vela Verde di Scampia, iniziato l'abbattimento: Napoli dice addio al simbolo di Gomorra
Matteo Renzi assente in aula, non vota la fiducia al governo sul decreto intercettazioni

media