Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Corrado Formigli a PiazzaPulita contro Salvini al citofono, scintille con Roberto Maroni

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Poteva Corrado Formigli esimersi dall'attaccare il suo "nemico giurato", Matteo Salvini, per la chiacchieratissima citofonata a Bologna alla famiglia tunisina? No, ovviamente no. E lo ha fatto nel corso dell'ultima puntata di PiazzaPulita, in onda su La7 giovedì 23 gennaio. Dito puntato contro il leader della Lega ma anche e soprattutto contro i giornalisti: "Quella scena lì era fatta ad uso delle telecamere - premette Formigli -. Me la prendo, scusatemi se lo faccio, con i miei colleghi. Dico, scusate: dopo quella scena lì, che filmi e racconti, vai da Salvini e gli dici ma lei che sta facendo? Che prove ha che dentro questa casa ci sono degli spacciatori? Ha idea dei danni che sta facendo per prendere quattro voti in questo quartiere? La nostra responsabilità è grave", rimarca, prima di scontrarsi con Roberto Maroni, presente in studio. "Una signora glielo aveva segnalato", ricorda Bobo. E Formigli: "Ma la signora non è mica un magistrato di Cassazione!". Leggi anche: Salvini, battuta da brividi al mercato di Modena

Dai blog