Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Recovery Fund, Myrta Merlino a L'aria che tira: "Speriamo che ci credano", pessimismo sugli aiuti europei

  • a
  • a
  • a

“Qui o si fa l’Europa o si muore”, aveva dichiarato Myrta Merlino alla vigilia del vertice della Commissione europea che ha partorito la proposta sul Recovery Fund. Il quale, pur presentando l’inghippo legato alle tempistiche (in pratica i soldi non arriveranno prima del 2021), prevede 172 miliardi all’Italia, 82 a fondo perduto e il resto in prestiti. “Tutto magnifico ma… c’è un ma - scrive la conduttrice de L’aria che tira sui social - a Bruxelles e a Roma dobbiamo giocarci le nostre carte: dimostriamo di essere un Paese unito che non spreca i soldi e che non litiga. Poi, incrociamo le dita e… speriamo che ci credano”. Un’analisi giustissima, ma prima ancora di parlare di quando arriveranno gli aiuti economici e di come spenderli è però necessaria l’approvazione all’unanimità dai 27: in caso contrario, la proposta della Commissione e tutti i miliardi paventati non saranno altro che carta straccia. 

 

 

Dai blog