Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Augusto Minzolini, voci su Zaia e Bonaccini: "In autunno potrebbero cambiare i leader di diversi partiti"

  • a
  • a
  • a

In autunno lo scenario politico potrebbe cambiare. Un’eventualità che Augusto Minzolini non si sente di escludere: “Tenendo conto del deserto che c’è a livello nazionale - ha dichiarato a Omnibus su La7 - potrebbero cambiare le leadership di diversi partiti politici, molti governatori di Regione hanno aumentato la loro popolarità”. Appare piuttosto chiaro il riferimento al Partito Democratico, in cui la leadership di Nicola Zingaretti è in crisi e soprattutto in pericolo: non mancano gli aspiranti al ruolo di segretario con il desiderio di suonare la sveglia ad un partito che sembra andare avanti per inerzia.

 

 

Uno di questi potrebbe essere Stefano Bonaccini, che è tra i governatori che hanno visto accrescere il loro consenso grazie alla buona gestione dell’epidemia da coronavirus. In questa categoria il primatista è però Luca Zaia. “Dei sondaggi lo danno addirittura al 92% in Veneto”, ha sostenuto Minzolini, che ha poi avanzato una richiesta per evitare il “rimpallo” tra Regione e governo che è stato alla base del dramma in Lombardia: “Vorrei che ci sia una sorta di protocollo per cui, quando la curva del contagio si alza, automaticamente partono le misure di lockdown”. 

Dai blog