Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emilio Fede arrestato e portato in hotel, l'intimazione dei carabinieri: "Guai se si fa vedere"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Alla vigilia del suo 89esimo compleanno Emilio Fede ha subito il peggior trattamento di sempre: è stato arrestato. Lo storico direttore del Tg4, impegnato a Napoli in una cena con la moglie, è stato prelevato da uomini in borghese con l'accusa di essere fuggito ai domiciliari nella sua casa di Milano. "Non sto bene per niente - ha confessato al Tempo che è riuscito a raggiungerlo al telefono - ho avuto capogiri continui, pressione bassa, abbassamenti di voce, ho dovuto chiamare un medico e ora sto aspettando un'infermiera che dovrebbe somministrarmi del cortisone".

 

 

Ma la paura per Fede non è finita qui, perché l'ex direttore, una volta portato in hotel, è stato intimato di non aprire la finestra. "Mi hanno detto 'guai se si fa vedere' - racconta -, Solo che io sono claustrofobico! Tutto questo è incredibile. Pensi che un altro carabiniere era andato pure a cercarmi a casa di mia moglie. Comunque, approfitto per ringraziare i gestori dell'albergo dove mi trovo tuttora perché mi stanno trattando molto bene e sono molto gentili con me in tutto questo". Una situazione che ha dell'assurdo e che ha lasciato a bocca aperta anche i suoi cari: "Mia moglie è forte e serena, una donna straordinaria", forse è anche per questo che Fede non si perde d'animo.

Dai blog