Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Sgarbi come il Cristo di Raffaello: "Mi volevano deporre, ma mi hanno solo spostato"

  • a
  • a
  • a

Vittorio Sgarbi ha perso il controllo durante la discussione alla Camera sul dl giustizia, al punto da essere espulso e trascinato fuori dall’Aula di peso da quattro questori. Dopo le sue spiegazioni e la replica di fuoco al presidente Roberto Fico, che lo ha definito “indecente e indegno” e ha annunciato un’istruttoria per prendere provvedimenti, il parlamentare del gruppo misto ha stemperato la tensione sui social. In particolare Sgarbi ha pubblicato un’immagine che mette a confronto la sua uscita dalla Camera con il trasporto di Cristo dipinto da Raffaello. “Mi volevano deporre - è il suo commento - ma mi hanno solo momentaneamente spostato”. Ma non è tutto, perché il noto critico d’arte ci mette la faccia fino in fondo, come sempre: “Io non appartengo alla categoria dei pavidi, dei vigliacchi, dei tornacontisti. Dico quel che penso e sto in Parlamento a testa alta. Chi oggi mi attacca ignobilmente è solo perché ricordo loro cosa sono, cosa sono stati, come hanno ottenuto quei posti e come verranno ricordati”. 

 

 

Dai blog