Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alessandra Ghisleri, cosa c'è dietro la mossa del Pd sul Mes: "Tattica doverosa, Zingaretti deve evitare il ritorno del Conte 1"

  • a
  • a
  • a

"Il Mes è un argomento più politico che risolutivo" e il Pd lo sa bene. In questa chiave, secondo Alessandra Ghisleri, va letta l'uscita di Nicola Zingaretti a favore di un'accelerazione del Meccanismo europeo di stabilità. In collegamento con Omnibus, trasmissione di La7 condotta da Alessandra Sardoni. la sondaggista spiega la mossa dem per dimostrare di non essere "sotto scacco del Movimento 5 Stelle". Non solo, "Zingaretti che è fuori dal governo, ma è segretario di partito, non viene visto come una figura dominante, soprattutto come strategico". E così l'unico modo per diventarlo è cavalcare l'onda di un tema politico come il Mes, magari avvicinando qualche elettore. Proprio questi ultimi per la direttrice di Euromedia Research "sono lontani dall'argomento". 

 

 

"Basta pensare - prosegue - al fatto che il 40 per cento degli italiani è indeciso e meno del 5 ripone la propria fiducia nella politica". E a chi, come Repubblica, diffonde dati elevati sul governo e Giuseppe Conte, la Ghisleri replica: "Cifre così noi non le abbiamo, in ogni caso la realtà è una: il consenso scende e il Pd non può permettersi che una scelta politica diversa possa riportare il Conte 1, ossia un'alleanza Lega-M5s". Sui 36 miliardi di prestito europeo infatti grillini e leghisti sono dalla stessa parte della barricata.

 

Dai blog